Piombino, ergastolo all’infermiera accusata di avere ucciso pazienti ricoverati in ospedale

Ospedale
Una corsia d'ospedale

Ergastolo. Come aveva chiesto il pubblico ministero Marco Mannucci in sede di requisitoria. Poco prima delle 8 di questa sera l’infermiera dell’ospedale Villamarina a Piombino, Fausta Bonino, è stata condannata al carcere a vita per omicidio puliamo, aggravato e continuato, in relazione alla morte di quattro pazienti dell’ospedale di Piombino dove l’imputata lavorava, mentre è stata assolta da altre sei analoghe contestazioni perché il fatto non sussiste. Assolta, inoltre, dall’accusa di abuso d’ufficio. Il pm aveva chiesto invece la condanna per tutte le imputazioni.

Si è concluso così, dinanzi al gip Marco Sacquegna del Tribunale di Livorno, il processo con il rito abbreviato. I fatti contestati andavano tra il settembre del 2014 e il settembre del 2015. Secondo l’impostazione accusatoria Fausta Bonino uccise i pazienti, ricoverati in terapia intensiva, mediante l’iniezione di dosi letali di eparina, un potente anticoagulante di facile reperimento nelle strutture sanitarie.

La difesa della donna ha sempre sostenuto l’impossibilità tecnica del coinvolgimento dell’infermiera e aveva chiesto l’assoluzione per non aver commesso il fatto per 9 dei pazienti deceduti e in un caso perché il caso non sussiste. Fausta Bonino venne arrestata in carcere il 30 marzo 2016 dal Nas dei carabinieri in esecuzione di un’ordinanza del gip di Livorno. Un mese dopo il Riesame scarcerò la donna.

Leggi anche:
– 
Aosta, il presidente del Tribunale scrive al Csm e Bonafede: «Servono due gip, l’unico in servizio non può produrre oltre l’umano»
– Piombino, infermiera accusata di avere ucciso 10 pazienti ricoverati in ospedale: attesa per la sentenza, rischia l’ergastolo
– Ingiurie, strattonamenti e percosse: sospese maestre nel Napoletano
– Boato nella notte: esplode bomba carta in una palazzina popolare nel Napoletano
– Eav, vandali alla Circumflegrea: nella notte devastata la stazione di Licola
Droga, nascosti nel bagagliaio 5 chili di hashish: arrestato nel Napoletano
– Nel Casertano sequestrate 127 slot machine a imprenditori vicini ai Belforte

venerdì, 19 aprile 2019 - 20:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA