Penalisti di Torre Annunziata al voto: Balzano stacca il rivale e si conferma alla guida della Camera penale

Nicolas Balzano
L'avvocato Nicolas Balzano si conferma alla guida della Camera penale di Torre Annunziata

Nicolas Balzano, colonna storica dell’avvocatura di Torre Annunziata, si conferma alla guida della Camera penale di Torre Annunziata. Con 75 preferenze ricevute, Balzano stacca il candidato rivale Francesco Schettino che ha raccolto 58 voti. Le schede nulle sono state 3, altrettanti i non votanti. Dopo lo spoglio delle urne, gli avvocati Schettino e Balzano si sono stretti la mano e si sono abbracciati.

Balzano trascina dunque nel direttivo la sua squadra composta dal segretario uscente Salvatore Barbuto, Flavio Bournique, Teresa Cesarano, Renato D’Antuono, Massimo Loffredo, Luisa Nastri, Francesco Romano e Massimiliano Sartore.

Francesco Schettino aveva schierato in lista Roberto Attanasio, Gennaro Ausiello, Bernardo Brancaccio, Domenico Di Casola, Maria Macera, Gennaro Maresca, Michele Riggi, Ferdinando Striano, Salvatore Vitiello e Simonetta Vitiello.

Nei due anni di guida alla Camera penale Nicolas Balzano ha ridato centralità ai penalisti oplontini soprattutto sullo scacchiere nazionale: a lui è toccato il privilegio di fare gli onori di casa in occasione del Congresso dell’Unione delle Camere penali italiane (che decretò Gian Domenico Caiazza nuovo presidente) tenutosi a Sorrento; grazie a lui e alla squadra che l’ha accompagnato nel primo mandato si deve anche la partecipazione del presidente Gian Domenico Caiazza all’iniziativa, tenutasi agli inizi di aprile, sulla sensibilizzazione dell’opinione pubblica rispetto al tema degli errori giudiziari. Da sottolineare che, dal giorno dell’insediamento, Caiazza non è mai stato in visita presso la Camera penale di Napoli.

Leggi anche:
– 
Camorra, vittima di lupara bianca nel 2011. Il Ris conferma: quei resti sono di D’Andò. Quattro dei Pagano fecero ritrovare le ossa
– Napoli, il debutto da pentito di ‘Genny la carogna’: prime verità pubbliche dell’ex capo ultrà dei Mastiffs
– Choc a Napoli, 22enne gambizzato arriva al Pellegrini e un uomo col casco spara nel cortile dell’ospedale: indagini in corso
Corruzione: soldi, assunzioni e lavori edili Indagati rilasciavano ricevute per ‘regalie’ Dodici arresti nel Salernitano
– Appalti e corruzione elettorale, arrestati sindaco e assessori nel Milanese
– Emergenza Carceri, la denuncia di Antigone: «Sovraffollamento al 120%, a Napoli circa 1100 detenuti in più»
– Corruzione: indagati ex sindaco ed ex giunta nel Salernitano, 12 arresti
– Camorra, annullata dal Riesame l’ordinanza che impedì il ritorno in libertà del boss Rullo per decorrenza termini

sabato, 18 maggio 2019 - 14:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA