Terremoto Csm, Raffaele Cantone: «Magistratura punto di riferimento
per la legalità, in crisi l’intero Paese»

Raffaele Cantone
Il magistrato Raffaele Cantone

Dalla vicenda che ha colpito il Csm «arriva un colpo drammatico alla magistratura». A dirlo è il presidente dell’Anac, Raffaele Cantone, a Napoli per la presentazione del libro ‘La coscienza e la legge’, scritto a quattro mani con Vincenzo Paglia. «La magistratura è un punto di riferimento per il Paese – argomenta il Cantone – determinante, indispensabile, il riferimento per il controllo di legalità. Mettere in discussione il riferimento alla magistratura come organismo di controllo della legalità mette in crisi l’intero sistema Paese, quindi il momento di preoccupazione non deve riguardare solo i magistrati ma l’intera società».

Sull’ipotesi di modificare i criteri per le nomine, il numero uno dell’Autorità anticorruzione fa notare come il Consiglio superiore abbia individuato un testo unico in cui ha provato a stabilire dei criteri, che «a volte sono perfino anche molto dettagliati e che finiscono per essere criteri molto rigorosi». «Il punto vero – aggiunge – è che troppo spesso le valutazioni dei magistrati sono oggettivamente ed eccessivamente encomiaste a prescindere dal l’effettivo merito». I criteri dunque «ci sono«, ma «il problema vero è che non sempre all’interno dei fascicoli ci sono gli elementi oggettivi per fare le distinzioni».

Leggi anche:
– Avrebbe agevolato Casalesi, chiesta la condanna a 3 anni e 6 mesi per l’ex ministro Landolfi
– Omicidio dell’innocente Ciro Colonna e del boss Cepparulo: confessano le tre donne sul banco degli imputati
– Bufera sulle toghe, il giudice Morlini si dimette dalla corrente Unicost ma resta nel Csm. Polemiche dal suo ex gruppo
– Eutanasia, i giallo-verdi in difficoltà: quasi finito il tempo dato dalla Consulta, si interverrà solo sull’aiuto al suicidio
– La bufera sulle toghe travolge l’Anm: termina dopo due mesi l’era Grasso, domenica si vota il rinnovo della giunta
– Napoli, aveva quasi 2 chili di stupefacenti nel sottoscala: 43enne arrestata
– Camorra, due latitanti stanati al mare: presi esponenti del clan Rinaldi

lunedì, 10 Giugno 2019 - 19:21
© RIPRODUZIONE RISERVATA