Bufera sulle toghe, si dimette dal Csm anche il consigliere di Mi Antonio Lepre


Dopo Gianluigi Morlini, lascia il Csm anche il consigliere togato Antonio Lepre. Le dimissioni sono state rassegnate nel primo pomeriggio. Lepre, pubblico ministero a Paola, ha deciso di fare un passo indietro nonostante la sua corrente, Magistratura indipendente, avesse invitato lui e gli altri consiglieri autosospesi (tutti di Mi ad eccezione di Morlini) a rientrare nelle proprie funzioni.

Nella lettera di dimissioni inviata al vice presidente David Ermini, Lepre sottolinea che «che ogni circostanza a me attribuita è frutto di fatti assolutamente occasionali, non programmati, ancorché inopportuni» e ribadisce di non avere partecipato ad alcuna «trama occulta» per il condizionamento della nomina del capo di procura a Roma. «Respingo con fermezza – scrive nella lettera di dimissioni – ogni paragone o accostamento a chi si è reso responsabile di attività illecite o trame occulte e sottolineo di aver sempre agito nell’interesse dell’Istituzione, tentando di realizzare, fin dall’inizio del mio impegno consiliare, quanto promesso in campagna elettorale come i cd. standard di rendimento, i carichi esigibili e la semplificazione e trasparenza delle valutazioni di professionalità, per i quali si era un passo dall’approvazione».

«Considerato, tuttavia – aggiunge nella missiva – che la mia permanenza al Consiglio è, allo stato, di ostacolo a tale percorso riformatore, che auspico possa proseguire speditamente, ritengo che debba prevalere, sopra ogni cosa, l’interesse al ripristino della regolare attività consiliare e il massimo rispetto dell’Istituzione, benché io non abbia ancora avuto la possibilità di prendere visione degli atti».

Leggi anche:
– Il caso | Una notte in cella a causa di un’accusa non approfondita, scarcerato il regista stabiese Derviso che ha diretto anche Mariagrazia Cucinotta. Il gip censura il lavoro di indagine
– Vicenza, si aggrappò all’auto per non farsela rubare ma rimase uccisa: due arresti per la morte di Michaela
– Percepiva reddito di cittadinanza, ma era un usuraio: arrestato nel Salernitano Prestava denaro con il 300% d’interesse
Bacoli, mancata acquisizione di immobili abusivi: indagati 5 funzionari comunali
– Afragola, nasconde 2 chili e mezzo di droga nel ripostiglio: 43enne arrestato
– Bufera sulle toghe, Morlini si dimette dal Csm e Fratelli d’Italia organizza un flash mob contro l’opaca modalità delle nomine
Vasto incendio in un deposito di rifiuti nel Napoletano, vigili del fuoco a lavoro
– Sentenze spesso incomprensibili, accordo per un linguaggio chiaro tra Consiglio di Stato e Accademia della Crusca
– Bufera sulle toghe e crisi in Anm, Salvini: «Le correnti non funzionano, serve una riforma storica con magistrati e avvocati»
– Via libera al Sicurezza bis | Ong, ordine pubblico, assunzioni e daspo: cosa prevede il testo del decreto

giovedì, 13 Giugno 2019 - 18:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA