Vicenza, si aggrappò all’auto per non farsela rubare ma rimase uccisa: due arresti per la morte di Michaela

carabinieri

Michaela Stoicescu, 50 anni, era seduta in macchina in attesa che la nipote uscisse dall’ufficio postale dove si era recata per prelevare del denaro. Una persona si fiondò letteralmente nella vettura per cercare di rubarle la borsa e dunque i soldi. Poi prese di forza la donna per scaraventarla fuori dalla macchina allo scopo di fuggire a bordo della vettura, che aveva le chiavi inserite nel cruscotto. Michaela però si aggrappò a una portiera nel tentativo disperato di fermare quel balordo. Ma l’uomo mise in moto e si diede alla fuga: Michaela dapprima batté la testa contro il finestrino, rompendolo, poi rovinò sull’asfalto. Morì poche ore dopo in ospedale. Era il 13 marzo scorso e l’episodio si consumò a Noventa Vicentinva, in provincia di Vicenza.

Questa mattina due persone sono state arrestate per la rapina finita nel sangue. In manette sono finiti Maurizio Buoniconti, di 45 anni, e Enrico Pace, di 27 anni, entrambi di Napoli. Indagato un terzo napoletano, ritenuto il basista, che vive a Mantova e che aveva dato ospitalità ai due conterranei. Secondo i carabinieri Buoniconti e Pace, sono dei ‘trasfertisti’: partivano da Napoli per il nord Italia e rientravano a casa dopo il ‘colpo’. Ai due napoletani i militari dell’Arma sono risaliti attraverso indagini tecniche condotte a bordo della Mercedes che la coppia aveva cercato di rubare. Nei drammatici minuti della fuga, la persona alla guida finì contro un palo: quindi abbandonò la vettura e salì su una Panda guidata dal complice. A questi elementi si sono aggiunti controlli delle centraline telefoniche, visione delle immagini riprese dalle telecamere sparse nella zona.

Leggi anche:
– Percepiva reddito di cittadinanza, ma era un usuraio: arrestato nel Salernitano Prestava denaro con il 300% d’interesse
Bacoli, mancata acquisizione di immobili abusivi: indagati 5 funzionari comunali
– Afragola, nasconde 2 chili e mezzo di droga nel ripostiglio: 43enne arrestato
– Bufera sulle toghe, Morlini si dimette dal Csm e Fratelli d’Italia organizza un flash mob contro l’opaca modalità delle nomine
Vasto incendio in un deposito di rifiuti nel Napoletano, vigili del fuoco a lavoro
– Sentenze spesso incomprensibili, accordo per un linguaggio chiaro tra Consiglio di Stato e Accademia della Crusca
– Bufera sulle toghe e crisi in Anm, Salvini: «Le correnti non funzionano, serve una riforma storica con magistrati e avvocati»
– Via libera al Sicurezza bis | Ong, ordine pubblico, assunzioni e daspo: cosa prevede il testo del decreto

giovedì, 13 giugno 2019 - 15:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA