Udienza disciplinare per il pm Palamara, lunedì il collegio del Csm decide sulle istanze di ricusazione

Luca Palamara
Il pm romano Luca Palamara al centro dello scandalo sulle toghe

Sulle istanze di ricusazione presentate dal pm Luca Palamara nei confronti di due componenti del consiglio di disciplina del Csm si deciderà lunedì 8 luglio. Il vicepresidente del Csm David Ermini ha formato infatti il collegio che dovrà vagliare l’istanza: Nell’udienza sulla ricusazione di Piercamillo Davigo, lo stesso Davigo sarà sostituito da Loredana Micciché mentre Sebastiano Ardita (anche lui ricusato) sarà sostituito da Alessandra Dal Moro. Non ci saranno dunque rinvii e resta fissata per il giorno successivo, il 9 luglio, l’udienza sulla richiesta cautelare di sospensione dallo stipendio e dalle funzioni per il pm.

Leggi anche:
– 
Jabil, estate di lotta per i dipendenti: «Col taglio di 350 unità si affosserà tutta la produzione» | Video-interviste
– Incidente sul lavoro, operaio ustionato: ferito dopo lo scoppio della bombola di gas della saldatrice | Lanciano

– Affidi illeciti, procedura d’urgenza per commissione d’inchiesta: la battaglia della Lega dopo lo scandalo in Val d’Enza
– Cocaina dalla Colombia a Napoli, mezza tonnellata di droga sequestrata a Genova
– Aggredito nella stazione della Metro, muore il tabaccaio Ulderico Esposito

– Arrestato giudice del Tribunale di Napoli, perquisizioni in corso: coinvolti anche un avvocato e un politico locale
– Sea Watch, il capitano Carola Rackete è libera: il gip non convalida il fermo, Salvini se la prende col magistrato
– La Sea Watch invitata alla Camera dal Pd. Insorge la Lega: «Annullare l’audizione»
– Le ‘fake onlus’ per migranti: assunzioni fittizie a esponenti della ‘ndrangheta per 50mila euro all’anno: 11 arresti

giovedì, 4 Luglio 2019 - 18:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA