Bimba appena nata ritrovata morta lungo le sponde del Tevere, la polizia cerca testimoni e indizi

Polizia

Il corpo senza vita di una neonata è stato ritrovato oggi poco dopo le 16 sul fiume Tevere, all’altezza del Ponte di Mezzocammino, periferia della Capitale. Sul posto, oltre ai vigili del fuoco che hanno recuperato il corpicino, ci sono i poliziotti della squadra mobile, del commissariato Esposizione e della scientifica per i rilievi. L’area è transennata.  A dare l’allarme il proprietario di un ristorante vicino che ha notato il corpicino a ridosso della folta vegetazione mentre stava pescando.

La piccola, secondo quanto si apprende, avrebbe ancora il cordone ombelicale attaccato.  Tra le ipotesi che il corpo della bambina sia stato gettato in acqua subito dopo il parto. Il corpicino non presenterebbe segni di decomposizione, e si ipotizza, quindi, chela morte sia avvenuta in tempi relativamente recenti. La polizia sta effettuando delle ricerche lungo le sponde del Tevere alla ricerca di eventuali indizi o testimoni.

Leggi anche:
– 
Cardarelli, concorso infermieri a rischio: quiz diffusi su WhatsApp prima del test,
il grillino Di Sarno interroga il ministro
– Vilipendio, Salvini ‘fugge’ dal processo: udienza rinviata per legittimo impedimento. Un prof per smontare le offese alle toghe
– Giustizia, 4 giorni d’astensione per giudici di pace, onorari e viceprocuratori: «Abrogare riforma Orlando»
– Campania, la Lega studia per le elezioni: Volpi è il nuovo coordinatore regionale, Cantalamessa nominato presidente

 

sabato, 6 Luglio 2019 - 19:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA