Inchiesta sull’Alleanza di Secondigliano, annullata l’ordinanza per Maria Licciardi: era latitante, stop (per ora) alle ricerche


Le ricerche del boss Maria Licciardi, sfuggita al blitz scaturito dall’inchiesta ‘Cartagena’ sui vertici dell’Alleanza di Secondigliano e sugli affari del clan Contini, si interrompono. Almeno per ora. I giudici della dodicesima sezione penale del Tribunale del Riesame di Napoli hanno infatti annullato l’ordinanza di custodia cautelare in carcere che era stata spiccata dal gip Roberto D’Auria nei confronti di Maria Licciardi per associazione di stampo mafioso con l’aggravante di capo e promotore in relazione all’operatività dell’Alleanza di Secondigliano. La contestazione riguardava un breve lasso di tempo.

Le motivazioni alla base del provvedimento saranno depositate nelle prossime settimane e sarà un passaggio fondamentale per consentire alla Direzione distrettuale antimafia di impugnare il provvedimento e presentare ricorso per Cassazione. Sino alla pronuncia degli ‘ermellini’, ai quali spetterà se confermare la decisione del Riesame o ribaltarne il giudice, Maria Licciardi non sarà più considerata una donna in fuga e, dunque, le ricerche attivate per rintracciarla dovranno inevitabilmente interrompersi. Proprio pochi giorni fa la posizione di Maria Licciardi era cambiata da quella di ricercata in latitante dal momento che dal giorno del blitz sono trascorsi più di 15 giorni.

Leggi anche:
– 
Palamara sospeso da funzioni e stipendio, decisione del collegio disciplinare del Csm dopo lo scandalo che ha travolto le toghe
– Autonomia, la Regione Campania presenta la sua proposta d’intesa al ministro Stefani De Luca: «Difesa rigorosa dell’unità»

– Vino a basso costo venduto come prodotto di qualità: 11 arresti, sequestrati 70 milioni Blitz in Puglia, Campania, Lazio e Abruzzo
– Omicidio di Genny Cesarano | Ucciso a 16 anni dalla camorra per errore, l’Appello non fa sconti: confermato l’ergastolo a 3 esponenti del clan Lo Russo
– Napoli, omicidio fuori al carcere: ergastolo a 2 uomini dell’Alleanza di Secondigliano per il delitto di Gennaro De Roberto
Tre furti in poche settimane, ancora nel mirino il ristorante ‘Ciro a Mare’ di Portici
– Via al piano lavoro della Regione Campania: si inizierà con 3mila assunzioni nella pubblica amministrazione

venerdì, 12 luglio 2019 - 16:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA