Universiadi, la voce degli operai Whirlpool ‘rimbomba’ al San Paolo: «Dignità, dignità»

Gli operai della Whirlpool al San Paolo in occasione della cerimonia di chiusura delle Universiadi (foto Giustizia News24)
di Tina Raucci

Il grido «Dignità! Dignità!» dei dipendenti Whirlpool di Ponticelli rimbomba tra le curve dello Stadio San Paolo nell’attesa della cerimonia di chiusura delle Universiadi.

Una spunta verde appare sugli spalti del settore ‘distinti’ (vi resterà poco, perché poi sarà fatta togliere): «In un documento i vertici Whirlpool hanno barrato con una ‘X’ la scelta di chiudere il sito di San Giovanni a Teduccio. Noi vogliamo che la situazione invece si sblocchi al più presto con una spunta verde», afferma Ciro Esposito, tra gli operai interessati. Il sito campano annovera 430 operai e 900 indotti; la chiusura dello stabilimento di via Argine metterebbe a repentaglio tutti i 1330 lavoratori e le relative famiglie. «Lavoro alla Whirlpool da 28 anni. Sono ben 8 anni che lavoriamo 3 giorni a settimana con orario ridotto. A livello personale stiamo malissimo, abbiamo famiglie a carico e non sappiamo come andrà a finire», racconta Esposito.

All’interno della Whirlpool lavorano anche coppie sposate da anni. Come Melania e Nico che hanno provveduto fino ad adesso ai propri figli grazie allo stipendio della Whirpool: «Io e mio marito lavoriamo in Whirpool da oltre vent’anni. Perdere il posto in due è una tragedia. Non siamo più ragazzini, ricollocarci professionalmente non sarà facile se il sito dovesse chiudere», racconta Melania Varra. Interviene presso lo stadio San Paolo anche Antonio Accurso, segretario generale della Uilm Campania: «Gli operai producono lavatrici da 70 anni. Alla Whirpool di Napoli lavoravano anche i genitori di molti di loro. Se si dovesse spostare la produzione in altri Paesi la qualità delle lavatrici non sarebbe più la stessa. Per questo invitiamo i consumatori a non acquistare i prodotti Whirlpool nel caso in cui ciò effettivamente avvenga». A fine mese è previsto al ministero dello Sviluppo Economico un nuovo tavolo, dove si decideranno le sorti dei dipendenti e delle loro famiglie.

Leggi anche:
Sentenze e procedimenti truccati a Trani, inchiesta chiusa: sotto accusa 12 persone tra magistrati, avvocati e forze dell’ordine
Tra nostalgia del passato e voglia di ripartire, Bassolino si avvicina a Palazzo San Giacomo e lancia un messaggio al Pd
– Due italiani tra i nuovi giudici del Tribunale Ue, c’è anche un docente della Federico II
– Palamara sospeso da funzioni e stipendio, decisione del collegio disciplinare del Csm dopo lo scandalo che ha travolto le toghe
– Autonomia, la Regione Campania presenta la sua proposta d’intesa al ministro Stefani De Luca: «Difesa rigorosa dell’unità»
– Vino a basso costo venduto come prodotto di qualità: 11 arresti, sequestrati 70 milioni Blitz in Puglia, Campania, Lazio e Abruzzo
– Omicidio di Genny Cesarano | Ucciso a 16 anni dalla camorra per errore, l’Appello non fa sconti: confermato l’ergastolo a 3 esponenti del clan Lo Russo

domenica, 14 luglio 2019 - 20:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA