Tenta di strangolare la moglie ma interviene la sorella e la salva, 27enne arrestato nel Napoletano

Carabinieri

Tenta di strangolare la moglie davanti agli occhi dei figli, ma la sorella della ragazza riesce ad intervenire salvandola. E’ successo a Gragnano, in provincia di Napoli, dove i carabinieri hanno arrestato un 27enne per maltrattamenti in famiglia e lesioni. Tra i due coniugi, lui 27enne e lei 23enne, era nato un litigio per motivi di gelosia: nell’impeto della rabbia, il ragazzo ha afferrato la consorte e l’ha trascinata in bagno; ha chiuso la porta e le ha stretto le mani al collo mettendo in serio pericolo la vita della vittima.

Le urla della ragazza sono state avvertite dalla sorella, in quel momento nel proprio appartamento, che è entrata in casa e ha rotto la porta vetri del bagno, riuscendo a separare i due e a salvare la sorella, anche perché il marito ha mollato la presa dopo essere rimasto ferito dai vetri rotti. Il 27enne ha tentato di scappare ma è stato fermato dai carabinieri, chiamati nel frattempo da un altro membro della famiglia. I militari hanno portato il giovane in caserma dove è stata raccolta la denuncia della vittima che, nonostante subisse violenze da 4 anni, non aveva mai denunciato. La ragazza è stata affidata ai medici dell’ospedale che l’hanno assistita per le escoriazioni e lo stato di ansia di cui era preda. L’arrestato è stato portato in carcere.

Leggi anche:

– Assenteismo in ospedale: arresti a Monopoli, 62 indagati al Cardarelli di Napoli; incastrati dalle telecamere
Violenza sulle donne, il ‘Codice rosso’ è legge: sì del Senato con 197 voti, pene più severe e nuove misure contro i violenti
– Carceri, ecco il piano mobilità del Dap: in arrivo 1162 nuovi agenti penitenziari

venerdì, 19 Luglio 2019 - 11:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA