Rapina con spari alla sala scommesse
nel Napoletano, arrestati gli autori

Carabinieri

Arrestati dai carabinieri i presunti autori della rapina con ferito, il 20 luglio scorso, poco dopo la mezzanotte, in una sala scommesse di Quarto, nel Napoletano. Tre persone, con volto il volto coperto e armati di pistole, avevano costretto i presenti a sdraiarsi a terra. Mentre uno dei malviventi impartiva gli ordini, un altro si era diretto verso il retro del bancone, chiuso al pubblico da una porticina, il terzo complice aveva il compito di controllare l’anziano dipendente puntandogli contro un’arma. La polizia ha accertato che i banditi hanno sparato 6 colpi, di cui 5 contro la porta, ad altezza d’uomo, che hanno raggiunto il dipendente.

Nonostante il ferito fosse riverso a terra sanguinante, i rapinatori hanno aperto la cassaforte e portato via 950 euro. L’addetto della sala scommesse, raggiunto al fianco sinistro da 4 proiettili, è stato soccorso da alcuni clienti e ricoverato in ospedale in gravi condizioni. I carabinieri della compagnia di Pozzuoli e della tenenza di Quarto hanno identificato i 3 malviventi la sera stessa e rintracciati a Castel Volturno (Ce), in un’abitazione in uso alla madre di uno di loro. Sono tutti di Pomigliano d’Arco: hanno 22, 18 e 29 anni.

I militari dell’Arma hanno esaminato i video delle telecamere installate nell’esercizio commerciale e raccolto diversi indizi a loro carico, tra cui le impronte palmari e digitali lasciate sulla porta del centro scommesse, tatuaggi e abiti indossati al momento della rapina. In cucina, inoltre, hanno rinvenuto la refurtiva, un rotolo di banconote che era su una mensola. Trovata anche l’auto utilizzata per la rapina, parcheggiata poco distante. Denaro, auto e abiti sono stati sottoposti a sequestro. Il dipendente è tuttora ricoverato in prognosi riservata, ma non è più in pericolo di vita.

Leggi anche:
– Anac, Raffaele Cantone lascia l’incarico: «Decisione sofferta, ma non posso fare lo spettatore passivo»
– Esplode una palazzina all’Isola d’Elba: un morto e 2 feriti gravi, una donna dispersa sotto le macerie
– Droga lungo l’asse Napoli-Palermo, scattano 12 arresti nell’inchiesta ‘Bianco’
– Caos treni, via ai rimborsi per i ritardi Indagini sul possibile legame tra l’incendio e la sentenza sugli anarchici
– Bibbiano, Bonafede copia Law & Order: «Nasce una squadra speciale al ministero»
– 
Csm, 16 candidati per elezioni suppletive: la carica dei pm napoletani; spiccano i nomi di Di Matteo, Siciliano e Canepa

martedì, 23 luglio 2019 - 13:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA