Discarica abusiva scoperta a Volla: rinvenute 300 tonnellate di rifiuti speciali

Guardia di Finanza

Un’area di oltre 3.000 metri quadrati adibita a discarica di rifiuti speciali: è quanto hanno scoperto a Volla (Napoli) gli uomini del Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata. L’operazione condotta dai finanzieri è scattata a seguito di una segnalazione pervenuta alla compagnia di Casalnuovo. L’area recintata era in parte già stata sottoposta a precedente sequestro nell’ambito di interventi realizzati da altre forze dell’ordine ed è risultata nella disponibilità di due coniugi napoletani. All’interno sono stati trovati anche alcuni capannoni e numerosi container. Rinvenute circa 300 tonnellate di rifiuti speciali, anche pericolosi: principalmente indumenti usati e non igienizzati, elettrodomestici e scarti derivanti dalla riparazione di automezzi, in parte depositati sul suolo ed in parte stipati all’interno di container e capannoni.

Tutti i rifiuti erano tenuti in assenza di qualsiasi autorizzazione. Nel corso dell’accertamento sono stati rinvenuti anche autoarticolati privi di targa, carichi di scarti tessili ed elettrodomestici, per i quali i due proprietari del terreno non sono stati in grado di esibire alcuna documentazione. Ai due responsabili, in base a precedenti accertamenti effettuati dai finanziari, viene inoltre contestato il fatto che avrebbero percepito canoni di locazione in nero, per consentire a terzi soggetti – per lo più di origini africane – di depositare, nell’area e nei container, rifiuti di vario genere, in alcuni casi destinati all’esportazione quali beni usati.

Al termine dell’operazione la Guardia di Finanza ha sequestrato l’intera area e quanto rinvenuto e ha segnalato per il reato di gestione illecita di rifiuti i due responsabili alla Procura di Nola. Nella stessa area insistevano, inoltre, un’autofficina abusiva, sottoposta a sequestro amministrativo, e un opificio per la lavorazione del ferro, sottoposto a sequestro preventivo e il cui titolare è stato segnalato all’autorità giudiziaria per gestione illecita di rifiuti.

Leggi anche:
– Giustizia, il Cdm dà il suo ok alla riforma ma ‘con riserva’ per il processo penale: gelo tra Lega e Cinque Stelle
– Carabiniere ucciso, indagato il collega che ha bendato il fermato. Anche la procura militare ha aperto un’inchiesta
– Giustizia, Salvini affonda Bonafede: «La riforma è acqua, serve coraggio»
. Guardasigilli furioso: «Ci vediamo in Cdm»
– Voto ai 18enni anche per il Senato, la Camera dà il via libera alla riforma della Costituzione quasi all’unanimità

giovedì, 1 agosto 2019 - 10:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA