Tenta di uccidere il padre disabile con una roncola e poi aggredisce un carabiniere: 28enne arrestato nel Salernitano

Carabinieri

Ha tentato di uccidere il padre disabile con una roncola affilata, ma è stato bloccato dai carabinieri prima che riuscisse a compiere il delitto. L’episodio è accaduto a Teggiano, nel Salernitano, dove un 28enne ha aggredito in casa i suoi familiari.

L’uomo è stato arrestato in flagrante con l’accusa di tentato omicidio del proprio padre disabile, 61enne, nonché per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. La lite in famiglia è scaturita per l’utilizzo di un ventilatore. L’intervento tempestivo di una pattuglia dei carabinieri della compagnia di Sala Consilina è stato fondamentale: i militari hanno bloccato il 28enne mettendo in salvo l’uomo, sua moglie e gli altri due figli.

Nel corso della colluttazione un carabiniere è rimasto lievemente ferito ad una mano.

Leggi anche
– 
Era evaso dal carcere di Rebibbia a Roma, arrestato a Melito: si nascondeva in casa della vedova di un uomo degli Amato-Pagano
– Torre Annunziata, spari contro una coppia: 25enne ferita ad una gamba
– In fuga con auto rubata, sperona i carabinieri: 34enne finisce in manette
– Crisi di Governo, consultazioni in 2 giorni Mattarella detta i tempi della crisi: ultima chiamata per i Cinque Stelle e il Pd
Open Arms, sedicesimo giorno in mare con 134 migranti a bordo: la Guardia Costiera scrive al Viminale, ma Salvini tace
– Fitta online casa vacanza in Riviera a prezzi stracciati, ma è una truffa: 26enne del Napoletano denunciato
– Migranti, il Tar del dà il via libera a Open Arms: entri in Italia, la Ong verso Lampedusa. Scontro Salvini-Conte
– Donna vittima di violenze sessuali ed estorsioni per 10 anni nel Cosentino

giovedì, 22 agosto 2019 - 10:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA