Napoli, torna in cella il figlio del ras Antonio De Luca Bossa: era ai domiciliari per rapina e aveva una pistola a piombini

Arrestato il figlio del ras Antonio De Luca Bossa 'o siccome

Torna in carcere il figlio del ras del Lotto O a Ponticelli Antonio De Luca Bossa detto ‘o sicc. Venti anni, Emmanuel De Luca Bossa è stato arrestato dai carabinieri perché trovato in possesso di una pistola a piombini completa di caricatore ma priva del tappo rosso.

Il ragazzo nascondeva la pistola in casa dove era detenuto in regime di arresti domiciliari per il reato di rapina. Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli ha spiccato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 20enne.

Per il reato di rapina, il 20enne fu arrestato nell’ottobre dello scorso anno. Secondo l’accusa, Emmanuel De Luca Bossa, insieme a un complice, rapinò il ciclomotore di un passante a corso Garibaldi. L’episodio risale al 24 agosto 2018.

Leggi anche:
– 
Ischia, fitto ai turisti senza regolare comunicazioni alle autorità: cinque denunce e controlli a tappeto
– Giocattoli non sicuri venduti nei negozi, sequestro a San Giorgio a Cremano e a Casoria: sotto chiave 2 milioni di prodotti
– Catturato il 32enne evaso dal carcere di Poggioreale, rintracciato dalla polizia: era al corso Garibaldi
– Incidente sul lavoro nell’Aquilano, 33enne muore durante dei lavori di manutenzione
– Navigator ‘fantasma’ della Campania, cominciato lo sciopero della fame: «Il presidente Mattarella ci aiuti»
– Napoli, prima rapinano due uomini e poi sparano contro la porta di una paninoteca
– Campania, sciopero della fame per i navigator ‘fantasma’: “De Luca calpesta i principi fondamentali della Costituzione”
– Cardito, bimbo ucciso di botte: a processo il patrigno, che lo massacrò, e la madre che rimase a guardare

martedì, 27 Agosto 2019 - 12:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA