Il destino del Governo appeso a Rousseau, aperte le votazioni: l’appello di Conte per il sì, in 2 ore hanno votato in 30mila

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte (foto Kontrolab)

Il conto alla rovescia per il possibile governo giallo-rosso comincia adesso. Alle nove di questa mattina si è aperto il ‘televoto’ sulla piattaforma Rousseau, dove sono iscritti poco più di 115mila militanti grillini. Sintetico il quesito posto: «Sei d’accordo che il Movimento 5 Stelle faccia partire un Governo, insieme al Partito democratico, presieduto da Giuseppe Conte?». Nelle prime due ore, dalle 9 alle 11, hanno votato hanno votato 29.781 iscritti certificati. I dati sono stati diffusi dall’Associazione Rousseau con un post su Facebook: «Abbiamo gestito 24.000 connessioni in contemporanea con picchi di 1.200 richieste al secondo. Si tratta di un record storico per #Rousseau: un traffico addirittura 10-12 volte superiore rispetto a quello del primo turno di votazioni per la scelta dei candidati alle europee».

Ieri il premier Giuseppe Conte ha lanciato un appello per il voto esponendosi chiaramente per il ‘sì’. «Il Movimento ha sempre detto in modo molto chiaro, prima delle elezioni, che se non avesse avuto la maggioranza in Parlamento, avrebbe realizzato il programma con le forze disponibili a farlo, per cambiare il Paese, senza farne una questione di schieramenti politici», ha ricordato Conte. Poi ha pregato gli iscritti a Rousseau «di non tenere in un cassetto queste idee, questi sogni». «Questo è il momento di tirarli fuori – ha aggiunto Conte – oggi più che mai ne abbiamo bisogno per disegnare e realizzare il paese che vogliamo».

Le votazioni si chiuderanno alle 18. Nell’attesa della decisione delle ‘consultazioni’ su Rousseau, il premier incaricato Conte incontrerà la delegazione del Pd, formata da Dario Franceschini e Andrea Orlando.

Leggi anche:
– Uragano sulle Bahamas, primo bilancio: 5 morti e 20 feriti, centinaia gli scomparsi. Il premier: «Tragedia storica»
– Maxi evasione su auto di lusso: 35 milioni di euro, 1300 truffati in tutta Italia
– Medicina, via ai test d’ingresso: la carica dei 60mila; presìdi e flash mob in diverse città contro il numero chiuso
– Giallo sulla scomparsa di Elisa Pomarelli, il Ris in casa di Sebastiani: analisi su tracce di bruciature e combustione
– Governo, Di Maio bacchettato anche da Grillo: gioca la carta del voto su Rousseau per provare a blindare la leadership
– Gioca con una fascetta e si soffoca, grave una ragazzina di 11 anni
– Napoli, la Whirlpool boccia il decreto legge sulle crisi aziendali: «I 16 milioni previsti non sono sufficienti, riconvertiamo il sito»

martedì, 3 settembre 2019 - 12:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA