Errori giudiziari, nasce a Caltanissetta il primo sportello: iniziativa della Camera penale guidata da Sergio Iacona

Sergio Iacona
Sergio Iacona, presidente della Camera penale di Caltanissetta

Errori giudiziari, apre il primo sportello in Italia contro l’errore giudiziario. Accade a Caltanissetta, dove la Camera penale guidata da Sergio Iacona ha deciso di attuare le direttive dell’Osservatorio per l’errore giudiziario istituito dall’Unione delle Camere penali. L’iniziativa sarà illustrata nella giornata di domani in occasione del convegno dal titolo «Confronto sul Manifesto del diritto penale liberale e del giusto processo» che si terrà, a partire dalle 15.30 nell’aula magna del Palazzo di giustizia di Caltanissetta. Presso lo sportello potranno rivolgersi tutti coloro che ritengono di essere stati vittima di un errore giudiziario.

«Sarà un lavoro prezioso sia per l’assistenza offerta ai perseguitati sia perché i dati che saranno raccolti confluiranno all’osservatorio nazionale – spiega il presidente della Camera penale di Caltanissetta, Sergio Iacona – allo scopo di intraprendere le opportune iniziative. Il nostro Paese ha conosciuto troppi casi clamorosi di gravi errori con conseguenze devastanti per le vittime e di cui il caso Tortora e’ solo l’esempio più conosciuto».

Al convegno saranno presenti, tra gli altri, il presidente nazionale dell’Unione camere penali, Gian Domenico Caiazza; l’ex procuratore di Roma, Giuseppe Pignatone; Giovanni Fiandaca, docente emerito di diritto Penale; ed il presidente della Corte d’Appello di Caltanissetta, Maria Grazia Vagliasindi. «Sarà l’occasione per discutere della crescente preoccupazione destata dalle proiezioni di un allarmante populismo sul sistema giudiziario – sottolinea Iacona – e per riaffermare la necessità di procedere ad una radicale riforma che, in sintonia con i principi che ispirarono l’introduzione nel nostro paese del sistema accusatorio, potenzi il sistema delle garanzie rimettendo al centro del processo la necessità di tutelare libertà fondamentali del cittadino oggi sempre più a rischio».

Leggi anche:
– 
Sentenze e procedimenti truccati a Trani, via all’udienza preliminare: l’ex gip Nardi rompe il silenzio, richieste di abbreviato
– Strage nel Tribunale di Milano, condanna annullata in Cassazione per il vigilante accusato di non avere fermato l’assassino
– Incendio a Battipaglia in una ditta di rifiuti, il ministro Costa: «Sta succedendo qualcosa di losco». Negozi e scuole chiuse. 
– Roma, uccise e bruciò l’ex Sara Di Pietrantonio: ergastolo a Paduano, il processo d’Appello bis inasprisce la pena
– Patenti di guida, mozione della Lega per bloccare la retroattività dell’Iva: «Senza interventi rincari alti per i nuovi utenti»
– Giustizia, Bonafede invia gli ispettori a Napoli: verifiche sul permesso premio al 18enne che uccise il vigilante Della Corte
– Accusato di avere usato la sua Tv per una campagna stampa contro l’avvocato Ciruzzi, l’ex editore Varriale a giudizio
– Si fingevano carabinieri per compiere rapine: 10 arresti a Napoli | Video
– Napoli, scivola a causa del percolato perso dal compattatore di una ditta di raccolta rifiuti: è morto il 26enne Giuseppe Menale
– Circumvesuviana, in ritardo anche gli annunci per comunicare i ritardi: all’Eav si è persa la cognizione del tempo

giovedì, 12 settembre 2019 - 14:08
© RIPRODUZIONE RISERVATA