Pavia, operai annegano in una vasca agricola: due morti e due dispersi

Ambulanza

Due operai sono morti, altrettanti risultano dispersi. Il gravissimo incidente sul lavoro si è verificato in un’azienda agricola di Arena Po, in provincia di Pavia. I quattro operai stavano lavorando vicino ad una vasca di compostaggio di fertilizzanti – che serve per l’allevamento di bovini dell’azienda – quando, per cause ancora da accertare, sono annegati nella vasca. I corpi recuperati sono per ora due. I vigili del fuoco stanno procedimento allo svuotamento della vasca. Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Stradella e i tecnici Asl per accertare la dinamica dell’incidente. L’azienda si trova in via San Rocco 7, ed è a conduzione familiare.

Paolo Grimoldi, deputato della Lega e Segretario della Lega Salvini in Lombardia, in una nota  ha espresso «dolore per le vittime della tragedia di Arena Po, gli operai annegati in una vasca agricola in provincia di Pavia». «Questa tragedia – prosegue – si somma alle 11 vittime sul lavoro che la Lombardia ha pianto negli ultimi 40 giorni. E’ una strage senza fine, che non possiamo accettare. La settimana scorsa, dopo l’ennesimo incidente mortale, abbiamo auspicato che uno del primi impegni ufficiali del nuovo ministro del Lavoro, la senatrice Nunzia Catalfo, fosse un vertice in Lombardia, mettendo al tavolo tutte le parti, istituzioni, sindacati e associazioni di categoria, per varare urgenti soluzioni per fermare questa strage silenziosa e inaccettabile».

«Ribadiamo questa richiesta, con la massima urgenza, al ministro Catalfo: dobbiamo fermare questa strage, dobbiamo fermare le morti bianche», ha concluso Grimoldi.

Leggi anche:
– 
Errori giudiziari, nasce a Caltanissetta il primo sportello: iniziativa della Camera penale guidata da Sergio Iacona
– Sentenze e procedimenti truccati a Trani, via all’udienza preliminare: l’ex gip Nardi rompe il silenzio, richieste di abbreviato
– Strage nel Tribunale di Milano, condanna annullata in Cassazione per il vigilante accusato di non avere fermato l’assassino
– Incendio a Battipaglia in una ditta di rifiuti, il ministro Costa: «Sta succedendo qualcosa di losco». Negozi e scuole chiuse. 
– Roma, uccise e bruciò l’ex Sara Di Pietrantonio: ergastolo a Paduano, il processo d’Appello bis inasprisce la pena
– Patenti di guida, mozione della Lega per bloccare la retroattività dell’Iva: «Senza interventi rincari alti per i nuovi utenti»
– Giustizia, Bonafede invia gli ispettori a Napoli: verifiche sul permesso premio al 18enne che uccise il vigilante Della Corte
– Accusato di avere usato la sua Tv per una campagna stampa contro l’avvocato Ciruzzi, l’ex editore Varriale a giudizio

giovedì, 12 settembre 2019 - 15:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA