Scoperti due cadaveri in un appartamento: le vittime sono un 56enne titolare di una ditta di materiali edili e la convivente

carabinieri scientifica
Sul posto i militari dell'Arma (foto Kontrolab)

I cadaveri di due conviventi sono stati trovati dai carabinieri in un appartamento in via Passariello a Castello di Cisterna (in provincia di Napoli) al confine con Pomigliano d’Arco. La scoperta è stata fatta dai militari, intorno alle 15, dopo aver forzato la porta dell’abitazione.

Secondo le prime informazioni si tratterebbe di un uomo e di una donna ucraina, entrambi di 56 anni. L’uomo era titolare di una ditta di materiali edili. I militari stanno cercando di ricostruire le ultime ore della coppia. La scoperta dei cadaveri è stata fatta dai militari in seguito ad una telefonata del fratello dell’uomo che non aveva notizie del familiare da alcuni giorni.

Leggi anche:
– Avvocati ed equo compenso, la ricetta di Bonafede per tutelare la dignità: guerra alle convenzioni con clausole capestro
– Emergenza lavoro, Jabil: «Per Marcianise sfruttare la cassa integrazione per gestire gli esuberi senza traumi»
– Neonato trovato morto in una valigia, la madre lo avrebbe partorito e nascosto
– Colpi di pistola nella notte a Napoli, trovati 8 bossoli nel quartiere Stella
– Uccisi perché testimoni dell’omicidio del boss, il padre dei fratelli Luciani: «C’è qualcuno che sa e non parla»
– Ucciso di botte a sette anni, la madre e il compagno ‘insieme’ in aula: il padre biologico va in tv ma non al processo

mercoledì, 2 Ottobre 2019 - 16:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA