Elezioni Csm, spoglio in corso: metà schede scrutinate, D’Amato stacca tutti ed è battaglia tra Di Matteo e De Falco


Antonio D’Amato stacca tutti, per ora, con oltre 1000 preferenze. Alle elezioni suppletive del Csm per i due posti di consiglieri, in rappresentanza dei pubblici ministeri, la battaglia sembra essere – a poco più della metà delle schede scrutinate (lo spoglio è in corso) – tra tre candidati su sedici.

Se il procuratore aggiunto di Santa Maria Capua Vetere D’Amato, che dal 1988 è iscritto a Magistratura indipendente ma ha dichiarato di essersi presentato come ‘indipendente’ – per ora è in netto vantaggio, la battaglia più interessante si sta consumando tra il pubblico ministero antimafia di Napoli Francesco De Falco e l’ex pm della trattativa Stato-Mafia Nino Di Matteo: alle 12.40 in punto Di Matteo ha 690 preferenze e De Falco 630 voti a suo favore.

Staccati di moltissimo gli altri candidati. Il miglior piazzamento – ovviamente è il dato è parziale – è quello del pm antimafia di Napoli Fabrizio Vanorio, che alle 12.40 ha totalizzato 400 preferenze. (segui gli aggiornamenti: scrutinio terminato, ecco chi sono i due consiglieri; Area resta a bocca asciutta)

Leggi anche:
Camorra, nuova ‘stesa’ a est di Napoli: il raid a Barra, proiettili conficcati nel muro di un condominio
Camorra, processo sull’omicidio Faiello: ergastolo confermato per i boss della Vanella Grassi Mennetta e Magnetti
Morti per amianto negli stabilimenti Olivetti: la Cassazione conferma 11 assoluzioni, c’è anche De Benedetti
– Camorra, l’imputato è latitante a Dubai: stop al processo per omicidio, la riforma sollecitata dalla Cedu ‘salva’ Mauriello
Elezioni Csm, urne chiuse: affluenza del 74%, cresce l’attesa per lo spoglio
Il taglio dei parlamentari diventa legge, ok della Camera: festa grillina davanti Montecitorio, plebiscito di ‘sì’
– Ergastolo ostativo, Di Maio sfida la Cedu: «Riformare l’istituto? Non scherziamo» | Quali sono gli effetti della pronuncia
Ergastolo ostativo, la disciplina va rivista: la Grande Camera della Cedu boccia il ricorso dello Stato italiano
– False fatture per ottenere debito Iva, 34 arresti tra Lombardia e Calabria: sequestrati beni per 13 milioni di euro
– Nozze di Tony Colombo, 8 indagati: tra di loro anche il fratello del sindaco di Napoli De Magistris: «Una vicenda surreale»

mercoledì, 9 ottobre 2019 - 12:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA