Whirlpool Napoli, De Luca: «Regione pronta a mettere 20 milioni. Azienda ci dica le condizioni per riaprire»

Whirlpool Napoli
Il presidio allo stabilimento di via Argine dei lavoratori di Whirlpool. (foto Kontrolab)

Dopo il fallimento della trattativa tra la Whirpool e il Governo per scongiurare la vendita dello stabilimento di via Argine, il Governatore della Regione Campania prova ad entrare nella vertenza mettendo sul tavolo venti milioni di euro. «Ieri ho inviato una lettera per chiedere un estremo confronto con Invitalia, per verificare se ci sono le condizioni per rilanciare. Non so cosa si possa fare oggi, date le decisioni di Whirlpool. La Regione Campania è pronta a mettere a disposizioni fino a 20 milioni di euro per invitare l’azienda a restare a Napoli» così commenta Vincenzo De Luca, intervenuto a Radio CRC.

«Grande chiacchiere e grande propaganda – ha sottolineato – senza la vera soluzione dei problemi: Whirlpool chiude. Avemmo dovuto spronare l’azienda a dire in quali condizioni avrebbe potuto riaprire. Il Governo avrebbe dovuto mettere in piedi una serie di vantaggi fiscali. Da anni il nostro Paese è privo di una politica industriale. Abbiamo al Governo – ha concluso – persone che pensano di governare l’Italia attraverso i tweet e la mera propaganda».

Leggi anche:
– Roma, autobus contro un albero: 10 feriti Passeggeri estratti dal veicolo, l’Atac ha aperto un’inchiesta interna
Auto rubate smontate e rivendute a pezzi, 17 arresti a Napoli: business da 2 milioni
– La guerra sulla proprietà dello stabile in Galleria Umberto I che uccise Salvatore: al processo acquisiti nuovi documenti
Mafia Capitale all’atto finale: arriva in Cassazione il processo al ‘Mondo di Mezzo’ di Buzzi e Carminati
Sassari, scappa dal marito violento: lui la rintraccia e cerca di rapirla, passante sventa il sequestro di persona
– Whirlpool, l’azienda scarica Napoli: fallita l’ultima mediazione a Palazzo Chigi
Napoli, bomba nella notte a Mergellina: ordigno danneggia una cioccolateria
Allarme bomba al Tribunale di Cagliari, il pacco sospetto è stato fatto brillare

mercoledì, 16 ottobre 2019 - 11:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA