Complesso residenziale senza autorizzazioni, sequestrati 12 mini appartamenti a Napoli

Carabinieri
I militari dell'Arma (foto Kontrolab)

Era un vecchio opificio, ma lo stavano ristrutturando e, in difformità rispetto al progetto presentato al Comune, stavano realizzando mini appartamenti senza necessari autorizzazioni. Accadeva nel centro di Napoli, nella zona di Montesanto, dove i carabinieri hanno sequestrato il cantiere di 12 mini appartamenti.

Il controllo del cantiere edile, esteso circa 400 metri quadrati per piano e diviso su due livelli, ha fatto emergere la realizzazione di un complesso immobiliare con il cambio di destinazione d’uso. I lavori, iniziati qualche mese addietro, hanno permesso di creare i mini appartamenti, che erano quasi in via di ultimazione, ma il fabbricato era stato interessato da ingenti modifiche strutturali per i quali era prevista l’autorizzazione antisismica, mai richiesta dal proprietario. Sono venute alla luce anche diverse altre difformità dal progetto di ristrutturazione presentato agli uffici comunali. Per questo il complesso immobiliare è stato posto sotto sequestro

Leggi anche:
– La vittoria dei 471 navigator della Campania, accordo raggiunto: saranno assunti da Anpal
– Fiamme nell’impainto Stir di Santa Maria Capua Vetere, è il secondo in meno di un anno
– 
Ponticelli, tentata estorsione sui lavori per le Universiadi 2019 e nel cantiere Eav: eseguiti due arresti
– Il traffico dei libri antichi rubati e venduti a collezionisti, l’ex direttore dei Girolamini: in Usa libro di Galilei ceduto per 2 milioni
– Denunciano un’aggressione omofoba: il video diventa virale ma è una fake news
– Napoli, cloaca a cielo aperto sotto il naso di De Magistris: materasso e fioriera abbandonati in via San Giacomo | Foto

venerdì, 18 ottobre 2019 - 09:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA