Il bancomat obbligatorio farà lievitare di 77 euro le spese annuali della famiglie, il Codacons: «Azzerare le commissioni»

bancomat

Aumenti fino a 77 euro all’anno per le famiglie, questo il risultato dell’introduzione dell’obbligo del Pos nella Manovra economica del Governo. Lo denuncia l’associazione in difesa dei consumatori Codacons che lancia l’allarme rincari. L’installazione del Pos, la gestione e le commissioni interbancarie secondo le stime potrebbero comportare un aggravio di spesa pari a +77 euro annui per le famiglie italiane nel caso in cui i costi dei pagamenti elettronici saranno interamente trasferiti sui consumatori.

Il Codacons «condivide le preoccupazioni di Confesercenti circa le ripercussioni per le imprese derivanti dall’obbligo del Pos» e lancia l’allarme «rincari per i consumatori italiani legati alla misura introdotta in Manovra».

«Siamo favorevoli all’obbligo per esercenti di accettare i pagamenti con carta, ma è innegabile che tale misura comporterà costi ingenti che, inevitabilmente, saranno scaricati sui consumatori finali, attraverso un incremento dei prezzi al dettaglio e delle tariffe- spiega il presidente del Codacons Carlo Rienzi- Per tale ribadiamo la richiesta al Governo di trattare con le banche per azzerare del tutto commissioni e costi sui micropagamenti al di sotto dei 30 euro, così da alleggerire i costi per le imprese ed evitare l’ennesima stangata per le tasche delle famiglie, che si tradurrà in una contrazione dei consumi come conseguenza dei rincari dei listini al dettaglio».

Leggi anche:

Lame, telefonini e tabacco nelle celle del carcere di Bollate

Condannata a 16 anni la donna che abbandonò il figlio neonato in un parcheggio

Rivelazioni choc di un pentito, alla strage di Capaci partecipò un ex poliziotto
-Ergastolo ostativo, per la Consulta è incostituzionale
Tangenziale di Napoli, dossier choc sulle condizioni del viadotto
– 
Pg Cassazione, i 9 candidati convocati dal Csm: in corsa per il posto di Fuzio c’è anche il pg di Napoli Luigi Riello
– Napoli, subì una rapina e morì di infarto: condannato a 8 anni l’uomo che tentò il colpo nella bottega di Antonio Ferrara
– Diplomi di operatore socio sanitario ‘facili’: 6 arresti tra Napoli e Calabria, sequestrati 291 titoli; business da 570mila euro
– Giustizia, si insedia il nuovo presidente del Tribunale di Vibo Valentia: è Di Matteo, giudice di Sorveglianza a Napoli
– Magistrati in politica, l’ultimatum di Bonafede: «Non devono tornare più in servizio»

 

 

mercoledì, 23 Ottobre 2019 - 19:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA