Uccise la moglie e inscenò rapina, chiesti 18 anni di reclusione: la donna voleva lasciarlo perché lui aveva il vizio del gioco

Panchina rossa violenza sulle donne
La panchina rossa simbolo della lotta alla violenza contro le donne (foto Kontrolab)

Il 26 giugno del 2018 Arturo Moramarco uccise la moglie e poi simulò una rapina in casa per depistare le indagini. Oggi il pubblico ministero di Asti Simona Macciò ha chiesto la condanna dell’uomo a 18 anni di reclusione per l’omicidio della moglie Roberta Perosino di 53 anni. L’uomo, che ha già confessato le proprie responsabilità in sede di interrogatorio dinanzi al gip Giorgio Morando, è sotto processo con il rito abbreviato, formula che prevede lo sconto di un terzo della pena.

Alla richiesta della procura, si sono associati gli avvocati di parte civile Piero Gallo e Luciana Ferroglio, che assistono la sorella della vittima. La difesa dell’imputato, rappresentata dall’avvocato Marco Calosso, ha invece chiesto che l’accusa di omicidio preterintenzionale venga commutata in quella di omicidio preterintenzionale o, in subordine, in quella di omicidio colposo. La sentenza, affidata al gip Alberto Giannone, è attesa per l’11 novembre.

L’omicidio si consumò a Canove di Govone (Cuneo). Moramarco soffocò la moglie al termine di una lite coniugale, a causa del vizio del gioco del coniuge. Momarco aveva effettuato diversi prelievi di conti correnti di famiglia, arrivando a spendere 20mila euro per le slot machine in appena 4 mesi. La donna, esasperata, aveva deciso di lasciare il coniuge. Il marito quella mattina chiamò il 112, dicendo di aver trovato la moglie a terra, forse colta da malore dopo una presunta visita di ladri. La donna lavorava come operaia alla Ferrero di Alba. L’uomo, invece, era un macellaio in pensione.

Leggi anche:
– 
Elezioni Umbria, Renzi sale in cattedra: «Errore la corsa giallorossa sui territori». Poi annuncia: «Iv correrà in Toscana»
– Circum, pendolari di nuovo a piedi sui binari. L’ironia su Facebook: «Si sta girando The Walking Dead»
Noto commercialista di Napoli dagli arresti domiciliari al carcere
-Maestra sospesa dopo avere segnalato presunti abusi su alunna
–Camion abbatte sbarra del passaggio a livello, disagi sulla Napoli-Sarno della Circum
Omicidio Luca Sacchi, la fidanzata smentita da immagini videosorveglianza
–Financial Times: «Conte collegato a fondo di investimento sotto inchiesta Vaticano»
–Attacco informatico ai dati di 3 milioni di clienti UniCredit
–Investiti e sbalzati dal viadotto, Procura di Avellino apre inchiesta
–Elezioni Umbria, i dati definitivi
– Caos Tangenziale Napoli, la società manda in cassa integrazione la metà dei dipendenti
– Operazione della polizia e della guardia di finanza contro usura e riciclaggio
– Batosta in Umbria, il M5s scioglie il patto elettorale col Pd alle Regionali

lunedì, 28 ottobre 2019 - 14:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA