In crisi per colpa di aziende che non gli hanno pagato il lavoro svolto: artigiano 42enne si dà fuoco, è in gravi condizioni

Ospedale
Una corsia d'ospedale

E’ una storia di disperazione quella che ieri si è consumata a Gressan, vicino ad Aosta. Ma è anche una storia di furbi, di chi non ha rispetto del lavoro altrui e non si cura delle conseguenze che le proprie azioni, soprattutto quando si parla di denaro non corrisposto, possono arrecare.

Un artigiano edile di 42 anni ha tentato il suicidio perché, nonostante avesse effettuato numerosi lavori e avesse emesso regolare fattura, i committenti non hanno provveduto al saldo, facendo così piombare l’uomo e la sua famiglia in gravi difficoltà economiche. L’imprenditore, ieri pomeriggio, si è dato fuoco davanti ai carabinieri, che invano hanno cercato di farlo desistere.  Le sue condizioni sono gravi: ha ustioni sul volto, sul torace e sulle braccia.

Pochi giorni fa l’uomo si era confidato con i carabinieri, raccontando il suo dramma: l’attesa snervante per quel denaro, alcune migliaia di euro che gli erano dovuti per una questione di debiti tra aziende. Poi ieri non è rientrato a casa e la moglie, preoccupata, ha chiamato i militari dell’Arma che hanno immediatamente avviato le ricerche. L’imprenditore è stato individuato a Gressan, nella cintura del capoluogo regionale, vicino a un’area verde. Era sotto un cavalcavia dell’autostrada A5 Aosta-Monte Bianco, vicino all’alveo della Dora Baltea.

Aveva una tanica di benzina e un accendino, con cui minacciava di darsi fuoco: impossibile avvicinarlo. Anzi, i tentativi dei soccorritori lo hanno fatto allontanare di oltre 200 metri. Ore di tensione, con forze dell’ordine, vigili del fuoco e sanitari del 118 pronti a intervenire da un momento all’altro. Una continua ricerca di contatto sino al dialogo più lungo, con il capitano Danilo D’Angelo, comandante della compagnia dei carabinieri d’Aosta. Poi all’improvviso l’artigiano si è cosparso il capo di benzina, ha avvicinato l’accendino e il fuoco ha iniziato a divorarlo. Il capitano D’Angelo si è buttato tra le fiamme per provare a salvarlo e i pompieri sono subito intervenuti con gli estintori.

Leggi anche:
– 
Aerei, supplemento su bagaglio a mano: Ryanair e Wizz Air battono l’Antitrust, annullate dal Tar le sanzioni milionarie
– L’ex avvocato della Lega Brigandì condannato a 2 anni e 2 mesi, dovrà pagare una provvisionale di 1,8 milioni
– Furto di magliette alla Rinascente, assolto Marco Carta: «Oddio grazie»
– Soldi in cambio di servizi tv, la Rai sospende l’inviato del Tg2 Franco Fatone e il pm chiede il rinvio a giudizio
– Torre Annunziata, bomba a mano inesplosa ‘abbandonata’ in piazza: panico e caos, strade chiuse | Foto
Manichino di un operaio crocifisso, ecco il simbolo della protesta di piazza degli operai della Whirlpool di Napoli | Video
Twitter vieta gli spot politici sulla sua piattaforma: «La pubblicità su internet può essere usata per influenzare voti»
– Conad-Auchan al tavolo del Mise, la sottosegretaria Todde: «Presentato il piano, necessario un approfondimento»
– Chiesto il processo sul ‘sistema Romeo’: 55 imputati tra politici e forze dell’ordine Contestata la fuga di notizie sulle indagini

giovedì, 31 ottobre 2019 - 16:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA