Picchia la moglie davanti ai quattro figli, era stato già condannato per lesioni e maltrattamenti in famiglia

Carabinieri
I militari dell'Arma (foto Kontrolab)

Nonostante una condanna a tre anni (pena sospesa) nel 2015 per violazione degli obblighi assistenziali, maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce, un uomo di 39 anni è stato arrestato dai carabinieri ad Adrano (Catania) per aver continuato a malmenare la moglie, quasi sempre in presenza dei quattro figli minorenni di età compresa tra uno e i 12 anni: è accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

I militari, dopo una richiesta d’aiuto della donna, lo hanno bloccato dopo l’ennesima aggressione avvenuta davanti ai bambini, trovati in lacrime nel corridoio. Sul corpo della vittima sono stati trovati i segni dell’aggressione. Su un divano i militari hanno trovato uno sportello del forno che l’uomo aveva divelto per lanciarlo contro la moglie. La vittima ha dovuto far ricorso alle cura del pronto soccorso dell’ospedale “Santissima Addolorata” di Biancavilla, dove i medici l’hanno giudicata guaribile in una decina di giorni. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Piazza Lanza. L’arresto è stato convalidato dal gip

Leggi anche:
– Omicidio Sacchi, Luca ha provato a difendersi: aveva diversi lividi sulle braccia La settimana prossima i funerali
– Infedele patrocinio e autoriciclaggio, l’ex avvocato della Lega dovrà risarcire il Carroccio di quasi 2 milioni di euro
– Furto di magliette alla Rinascente, assolto Marco Carta: «Oddio grazie»
– Soldi in cambio di servizi tv, la Rai sospende l’inviato del Tg2 Franco Fatone e il pm chiede il rinvio a giudizio
– Torre Annunziata, bomba a mano inesplosa ‘abbandonata’ in piazza: panico e caos, strade chiuse | Foto
Manichino di un operaio crocifisso, ecco il simbolo della protesta di piazza degli operai della Whirlpool di Napoli | Video
Twitter vieta gli spot politici sulla sua piattaforma: «La pubblicità su internet può essere usata per influenzare voti»
– Conad-Auchan al tavolo del Mise, la sottosegretaria Todde: «Presentato il piano, necessario un approfondimento»
– Chiesto il processo sul ‘sistema Romeo’: 55 imputati tra politici e forze dell’ordine Contestata la fuga di notizie sulle indagini
– Uccisa dall’ex amante del marito, chiusa l’inchiesta: per la procura fu omicidio premeditato, si va in Tribunale

giovedì, 31 Ottobre 2019 - 15:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA