Esami diagnostici dal medico di base, la novità introdotta dalla manovra per alleggerire le liste di attesa


Andare nello studio del medico di famiglia e poter fare subito un elettrocardiogramma o una spirometria: non è più un’utopia ma, entro il 2020, una prestazione facilmente ottenibile. E gli esami,  in caso di necessità, si potranno fare anche direttamente a casa del paziente sempre grazie al medico di base.

Tutto questo presto sarà possibile non solo per fornire una assistenza più mirata ai pazienti ma anche per sfoltire le liste di attesa per le visite specialistiche in quanto il medico di base sarà fornito delle strumentazioni necessarie agli esami diagnostici di primo livello.

La novità è introdotta dall’ultima bozza di Manovra economica che prevede un budget di 235 milioni di euro da destinare alle apparecchiature sanitarie per «migliorare il processo di messa in cura dei pazienti nonché ridurre il fenomeno delle liste di attesa». Il piano sarà stilato entro la fine dell’anno dal ministero della Salute.

Il segretario nazionale della Federazione italiana di medicina generale (Fimmg) Silvestro Scotti commenta positivamente il provvedimento: «Per l’intero sistema sanitario nazionale quella di oggi può essere considerata una giornata importante, perché finalmente si apre la strada a un cambiamento orientato a un’assistenza di prossimità, snella e capace di farsi carico delle cronicità».

Leggi anche:
Crisi, in Campania altri lavoratori a rischio: chiesta la cassa integrazione per i dipendenti della Papino
Dal Consiglio comunale di Napoli un documento a difesa dei lavoratori Whirlpool: «Simbolo del Sud desertificato»
Un corso etico per le toghe, l’iniziativa della Scuola superiore di magistratura
«Lotteria della Befana», ecco come si potrà partecipare alla riffa degli scontrini inserita nella manovra finanziaria 
Vertenza Whirlpool ancora ad alta tensione, sindacati a Palazzo San Giacomo: «Restare uniti» 
– Scipparono rolex da 100mila euro a turista, presi 4 rapinatori
Napoli, 24enne accoltella il marito al collo dopo l’ennesima scenata di gelosia: la donna è stata arrestata 
-Scarcerazione beffa per il boss di Portici: accusa di omicidio per Pietro Vollaro, tra pochi giorni sarebbe tornato in libertà
– 
In crisi per colpa di aziende che non gli hanno pagato il lavoro svolto: artigiano 42enne si dà fuoco, è in gravi condizioni

 

 

venerdì, 1 novembre 2019 - 08:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA