Le salta il matrimonio dopo una caduta in Corso Novara, turista fa causa al Comune di Napoli ma l’ente non è assicurato


Cade sul marciapiedi sconnesso di Corso Novara a Napoli e si rompe entrambe le caviglie. Fa richiesta di risarcimento al Comune ma scopre che non è assicurato. La vicenda, raccontata da «Il Mattino», riguarda una ragazza originaria di Reggio Emilia che a luglio scorso è stata vittima di un grave incidente causato da alcune mattonella sconnesse.

La donna si trovava a Napoli per una breve vacanza di quattro giorni. Una fuga romantica con il compagno con il quale si sarebbe dovuta sposare a settembre. Ma poche ore prima di partire, il bruttissimo incidente. Camminando lungo Corso Novara non si accorge della pavimentazione pericolosa e vi incespica cadendo rovinosamente. Esito della caduta: entrambe le caviglie rotte.

Non bastasse il danno fisico, per l’incolpevole turista inizia poi una Odissea burocratica. A causa della doppia fattura la giovane non potrà infatti celebrare il proprio matrimonio, perde caparre, anticipi e prenotazioni per la Chiesa, la luna di miele, il photoshooting: decide allora di chiedere i danni all’ente comunale che però non risponde mai alle richieste del suo legale fino a poche settimane fa quando un solerte impiegato comunica alla signora che il Comune di Napoli «non è coperto da assicurazione» per questi eventi, ergo non può pagare.

Una risposta che non ha scoraggiato la ragazza emiliana, che ha deciso di rivolgersi ad uno studio specializzato che ha citato il Comune per i danni fisici e morali causati alla donna.

Leggi anche:
I dati sulla diffusione dei tumori nei 57 Comuni dell’Asl Napoli 3 Sud finiscono in un registro on line accessibile a tutti
Morte di tre turisti nella Solfatara di Pozzuoli, verso il processo per l’amministratore unico ed i soci
Esami diagnostici dal medico di base, la novità introdotta dalla manovra per alleggerire le liste di attesa 
Crisi, in Campania altri lavoratori a rischio: chiesta la cassa integrazione per i dipendenti della Papino
Dal Consiglio comunale di Napoli un documento a difesa dei lavoratori Whirlpool: «Simbolo del Sud desertificato»
Un corso etico per le toghe, l’iniziativa della Scuola superiore di magistratura
«Lotteria della Befana», ecco come si potrà partecipare alla riffa degli scontrini inserita nella manovra finanziaria 
Vertenza Whirlpool ancora ad alta tensione, sindacati a Palazzo San Giacomo: «Restare uniti» 
– Scipparono rolex da 100mila euro a turista, presi 4 rapinatori
Napoli, 24enne accoltella il marito al collo dopo l’ennesima scenata di gelosia: la donna è stata arrestata 
-Scarcerazione beffa per il boss di Portici: accusa di omicidio per Pietro Vollaro, tra pochi giorni sarebbe tornato in libertà
– 
In crisi per colpa di aziende che non gli hanno pagato il lavoro svolto: artigiano 42enne si dà fuoco, è in gravi condizioni

venerdì, 1 novembre 2019 - 11:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA