Sanguinosa rapina in un bar di Roma: morto un malvivente, grave il titolare. La polizia ha arrestato il secondo bandito

Agenti Polizia

E’ finita nel sangue una rapina in un bar di Cinecittà, popoloso quartiere della periferia di Roma. A perdere la vita uno dei rapinatori, mentre è in gravi condizioni il titolare dell’attività, un cittadino cinese che avrebbe reagito al raid ingaggiando una colluttazione con il bandito durante la quale ci sarebbe stata una sparatoria. Il negoziante ha riportato ferite ad un fianco e ad una gamba. Il secondo malvivente è stato arrestato dalla polizia.

I fatti si sono svolti in via Antonio Ciamarra. Da una primissima ricostruzione della polizia, scrive l’Ansa,  ci sarebbe stata una colluttazione tra il tabaccaio e rapinatori durante la quale sarebbero stati sparati dei colpi: uno ha ferito tabaccaio e un altro ha ucciso il rapinatore. Il complice è stato fermato dalla polizia. All’esterno del locale è stato trovato uno scooter lasciato acceso pronto per la fuga dei due maliviventi.

La tragedia ha già dato la stura ai primi commenti politici. «La Lega è al fianco del tabaccaio, la difesa è sempre legittima- ha affermato a caldo il vicecapogruppo alla Camera dei deputati e coordinatore regionale della Lega Francesco Zicchieri.

Leggi anche:
Cascina esplosa, tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti i dissidi tra familiari ed il risarcimento assicurativo 
Caso Ilva, mentre Conte studia le carte la maggioranza di governo si divide
Paura nel Salernitano per una scossa di terremoto: epicentro nel Golfo, nessun danno a cose e persone
Case da abbattere a Terzigno, la protesta delle madri in Regione: «Siamo vittime di una truffa, non ci arrendiamo»
Nomina del nuovo Pg della Cassazione, audizioni per 9 candidati alla successione di Riccardo Fuzio
Mazzette per superare l’esame da legale a Napoli, Tafuri (Ordine avvocati): «Imbroglietto che fa tristezza»
Emergenza maltempo in Campania: scuole e cimiteri chiusi anche domani a Napoli
Faida di Scampia, 20 anni al boss Amato: in secondo grado cancellato l’ergastolo per il duplice omicidio Montanino-Salierno 
– Cascina esplosa ad Alessandria, ascoltato il proprietario; il ricordo dei tre vigili del fuoco rimasti uccisi
– Droga, il boss Marco Di Lauro in aula: processo con rito abbreviato per l’ex primula rossa di Secondigliano
– Omicidio Nocerino, il ras Manganiello confessa e si dissocia dai Marino e dagli Amato-Pagano: il pm chiede l’ergastolo

martedì, 5 Novembre 2019 - 20:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA