Abusi su una 12enne, prete in carcere: la ragazzina lo ha registrato. Lui le diceva: «E’ solo un gioco, non c’è nulla di male»


«E’ solo un gioco, non facciamo niente di male». La voce di don Michele Mottola, parroco a Trentola Ducenta fino al maggio di quest’anno, si distingue in modo nitido. La voce di una ragazzina di 12 anni anche: «Lasciami stare, non mi devi più toccare». E’ tutto registrato, tutto catturato con il telefonino cellulare. Tutto ripreso da quella ragazzina che ha trovato da sola il modo di liberarsi e fare arrestare quel prete che ha abusato di lei.
Grazie a quegli audio, che sono numerosi, don Michele Mottola è stato arrestato questa mattina dagli agenti del commissariato di Aversa.

Le indagini sono parte a maggio, quando i genitori della ragazzina hanno consegnato gli audio sia alla polizia che alla diocesi, che ha subito sospeso dal servizio don Michele, informando la procura della Repubblica di Napoli Nord e avviando un processo canonico tuttora in corso. Gli agenti hanno così raccolto altre testimonianze e si è proceduto anche all’incidente probatorio, una sorta di udienza straordinaria che dà valore di prova agli atti espletati. Tradotto: tutto ciò che è accaduto in incidente probatorio entra di diritto a processo, senza la ripetizione dell’analisi del materiale raccolto. E quanto accaduto in questa udienza straordinaria è un durissimo confronto tra la vittima e il suo carnefice.

Un confronto durante il quale la ragazzina, che non dovrà più deporre in Tribunale, ha confermato che gli abusi andavano avanti da tempo. Don Michele invece ha provato a difendersi dicendo che la minore stava farneticando, ma gli audio in mano alla procura raccontano un’altra storia. Una storia che pochi giorni fa è stata raccontata anche dalla trasmissione televisiva ‘Le Iene’ e che oggi è culminato nell’arresto di don Michele Mottola. Il prete è stato trasferito in carcere, come disposto dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Napoli Nord.

Leggi anche:
Sfuggì al blitz di giugno contro i Contini, latitante arrestato a Castelvolturno. Un fermato per favoreggiamento
I soldi sporchi della ‘ndrangheta in una catena di ristoranti del Nord Italia: 9 arresti, sequestrate quote della società
Truffe agli anziani in tutta Italia, i carabinieri arrestano 50 persone: dietro l’organizzazione c’era il clan Contini
Sfiducia, De Magistris spara a zero sulle opposizioni e annuncia: «In giunta farò una rivoluzione copernicana»
Tre colpi in due giorni a distributori di benzina del Napoletano, rapinatore seriale tradito da un difetto fisico
– Donna accoltellata a bordo di un treno Frecciarossa dal suo ex fidanzato: è grave L’aggressore fermato a Bologna
– Terremoto: scossa di manignutdo 4.4. a L’Aquila, avvertita anche a Roma
– Diffamò comandante dei carabinieri, Sgarbi condannato anche in Appello
– Mafia, Nicosia resta in cella: il gip convalida il decreto di fermo anche per il ras di Sciacca Accursio Dimino
– Riforma prescrizione, mozione in Senato per bloccare l’entrata in vigore: la mossa di Emma Bonino, la seguono Richetti e Fi

venerdì, 8 novembre 2019 - 14:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA