E la Polizia dedica il suo calendario 2020 agli agenti uccisi a Trieste Pierluigi Rotta e Matteo Demenego

Matteo Demenego e Pieluigi Rotta
Matteo Demenego e Pieluigi Rotta, i due agenti uccisi a Trieste il 4 ottobre

Dodici scatti del 10 volte vincitore del World press photo Paolo Pellegrin per raccontare la polizia di tutti i giorni, quella che, come dice Franco Gabrielli, «è al servizio delle nostre comunità con passione e impegno».

E’ il calendario 2020 della Polizia, presentato oggi a Roma alla Galleria nazionale d’arte moderna con il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il presidente dell’Unicef Francesco Samengo. Il calendario è dedicato a Matteo Demenego e Pierluigi Rotta, i due agenti uccisi nella sparatoria avvenuta nella questura di Trieste lo scorso 4 ottobre. «Ci hanno lasciato in maniera tragica – sottolinea Gabrielli – ma anche con quel video registrato durante un servizio in piena notte che racconta la nostra voglia di essere sempre al servizio della gente».

Il video realizzato dalla Polizia sul calendario 2020
dedicato a Rotta e Demenego, gli agenti uccisi in Questura a Trieste

Anche quest’anno il ricavato della vendita del calendario andrà all’Unicef, con la quale il Dipartimento ha una partnership ormai ventennale, per sostenere il progetto connesso alla celebrazioni del trentesimo anniversario della convenzione dell’Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. «In questi tre decenni la vita dei bambini è profondamente cambiata – sottolinea Samengo – si sono ridotte di oltre il 50% le morti dei bimbi sotto i 5 anni, la percentuale dei bambini denutriti è quasi dimezzata e 2,6 miliardi di persone in più hanno oggi acqua potabile pulita. Ma sono ancora molte le sfide davanti a noi e con la Polizia sono certo che riusciremo a salvare e proteggere tanti altri bambini nel mondo». Una parte del ricavato delle vendite – il Calendario potrà essere acquistato anche online sul sito dell’Unicef o al museo dell’auto della Polizia in via dell’Arcadia a Roma – sarà inoltre destinato al Fondo di assistenza per il personale della Polizia, per finanziare il piano ‘Marco Valerio’ rivolto ai figli dei dipendenti ed ex dipendenti affetti da gravi patologie croniche.

Leggi anche:
– 
Militari italiani feriti in Iraq, l’Isis rivendica l’attacco. E le forze militari rispondono con una vasta operazione
– Riace, il sindaco appoggiato dalla Lega dichiarato ineleggibile: bufera su Trifoli, ora sarà battaglia legale
– Affidi illeciti, Bonafede manda gli ispettori al Tribunale per i Minorenni di Bologna: «Verifiche su eventuali anomalie»
– Muore a 3 anni dopo essere stata dimessa dall’ospedale, la verità dall’autopsia
– Trattativa Stato-Mafia, Berlusconi scarica Dell’Utri: non risponde alle domande della difesa dell’ex senatore di Fi
– Morti per amianto negli stabilimenti Pirelli, una condanna e sette assoluzioni
– Nomine nella Dna, il plenum del Csm si riunisce dopo la proposta a sorpresa che ha bloccato il pm Maresca
– Report ammorbiditi sui viadotti, il Riesame: misura interdittiva per undici ex dirigenti e tecnici di Spea
– Ucciso per errore nella faida di Scampia, confermato l’ergastolo al boss Di Lauro: Romanò vittima di uno scambio di persona
– Danni all’automobile della moglie di Zielinski, nuovo raid criminale contro un calciatore del Napoli dopo il caso Allan
Mara Carfagna è pronta a dire addio a Silvio Berlusconi, con lei trenta parlamentari ‘malpancisti’ di Forza Italia
La Procura di Roma apre un fascicolo sull’attentato al convoglio italiano in Iraq: l’esplosione ha causato 5 feriti 

lunedì, 11 novembre 2019 - 17:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA