Iva sugli assorbenti, il Pd ci riprova: emendamento per abbassare la tassa al 10%

La Camera dei Deputati

Il Pd ci riprova, anche perché adesso la sua posizione all’interno del Governo è cambiata. Nella giornata di oggi i dem hanno presentato un emendamento al dl fisco in commissione Finanze alla Camera in base al quale «ai prodotti sanitari e igienici femminili, quali tamponi interni, assorbenti igienici esterni, coppe e spugne mestruali, si applica l’aliquota del 10 per cento dell’imposta sul valore aggiunto (Iva)» contro l’attuale 22%. L’emendamento era stato già presentato quando in carica c’era il passato governo, quello rappresentato da Lega e Cinque Stelle. Dopo una infiammata discussione politica, il presidente (Cinquestelle) dell’allora Commissione Bilancio della Camera, Carla Ruocco, dichiarò bocciato l’emendamento (i voti contro la proposta del Pd furono 253, quelli contrari furono 189).

Leggi anche / La Francia dà lezioni all’Italia: alla Sorbona assorbenti gratis per le studentesse, i politici ‘studiano’ per azzerare i costi

La motivazione fu precisa: non c’erano le coperture economiche. Era appena lo scorso marzo. La bocciatura dell’emendamento scatenò numerose polemiche e partorì anche l’infelicissimo commento del grillino Francesco D’Uva, capogruppo M5S alla Camera dei Deputati, che disse alle donne di usare «le coppette e pannolini lavabili». All’epoca il Pd era all’opposizione e, come è facile immaginare, quell’emendamento fu affossato proprio grazie ai voti di leghisti e grillini. Ma oggi i leghisti non sono più al governo e non esercitano la passata influenza che avevano sui grillini. Chissà adesso cosa dirà D’Uva dinanzi al nuovo emendamento del Pd.

Leggi anche:
– Rapina a Roma, il malvivente ucciso dal colpo partito dalla pistola del complice. Il gip lascia l’indagato in prigione
– Militari italiani feriti in Iraq, l’Isis rivendica l’attacco. E le forze militari rispondono con una vasta operazione
– Riace, il sindaco appoggiato dalla Lega dichiarato ineleggibile: bufera su Trifoli, ora sarà battaglia legale
– Affidi illeciti, Bonafede manda gli ispettori al Tribunale per i Minorenni di Bologna: «Verifiche su eventuali anomalie»
– Muore a 3 anni dopo essere stata dimessa dall’ospedale, la verità dall’autopsia
– Trattativa Stato-Mafia, Berlusconi scarica Dell’Utri: non risponde alle domande della difesa dell’ex senatore di Fi
– Morti per amianto negli stabilimenti Pirelli, una condanna e sette assoluzioni
– Nomine nella Dna, il plenum del Csm si riunisce dopo la proposta a sorpresa che ha bloccato il pm Maresca

lunedì, 11 Novembre 2019 - 18:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA