Ragazzina chiama i carabinieri e salva la zia dalle violenze del compagno, 37enne arrestato nel Napoletano

Abusi

Una 15enne chiama i carabinieri e riesce a salvare la zia dalle violenze del compagno. La storia arriva da Sant’Antonio Abate dove una donna, all’ennesimo atto di violenza del compagno, è riuscita a chiamare la nipotina chiedendo aiuto. Immediata la segnalazione ai militari dell’Arma da parte della 15enne. I carabinieri si sono recati all’indirizzo indicato dalla ragazza e hanno sentito delle urla provenire dall’appartamento della coppia. Entrati nella casa dove si stava consumando la violenza, i carabinieri hanno bloccato, disarmato e arrestato il 37enne che stava picchiando la donna. L’uomo la teneva chinata con la testa sul tavolo e impugnava una grossa forbice. Adesso dovrà rispondere dell’accusa di maltrattamenti in famiglia.

La signora è stata accompagnata al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia dove i medici hanno riscontrato varie contusioni e l’hanno dimessa. Secondo i medici le ferite sono guaribili in 20.
La vittima ha poi sporto denuncia dai carabinieri e ha raccontato di violenze risalenti circa a un anno fa ma mai denunciate. Lui era violento e molto geloso tanto che le impediva di uscire. In alcuni scatti di rabbia le ha rotto 3 telefoni, l’ha rinchiusa in camera da letto durante alcuni litigi e ha nascosto le chiavi della macchina per evitare che potesse fuggire. Inoltre non lavora e pretendeva che fosse lei a provvedere al sostentamento della coppia.

Leggi anche:
– Iva sugli assorbenti, il valzer in Commissione Finanza: prima la bocciatura degli emendamenti, poi li riammissione
– Pg Cassazione, il plenum del Csm incorona Giovanni Salvi: 12 voti a suo favore, battuti Riello e Matera
– Cucchi pestato in caserma, giudici in camera di consiglio per decidere se il pestaggio ne provocò la morte
– Droga nascosta tra le banane, sequestro record di cocaina al porto di Gioia Tauro. Indagini dei carabinieri sulla rete di narcos
–  Procura di Salerno, la nomina di Borrelli diventa un caso: il plenum del Csm azzera ogni decisione e rimanda gli atti indietro
– Carabiniere ucciso a Roma, chiusa l’inchiesta: chiesto il giudizio immediato per i due giovani statunitensi
– Battesimo di fuoco per De Majo, nel tritacarne per i post su Israele. Lei si difende: «Squadrismo contro di me»
L’ex eurodeputata di Forza Italia Lara Comi agli arresti domiciliari per presunte tangenti Inchiesta sulle Universiadi, avviso di garanzia recapitato al vicepresidente della Giunta regionale Bonavitacola
Troupe del programma ‘Non è l’arena’ aggredita mentre tentava di intervistare il cantante neomelodico Tony Colombo
Dopo la voragine prima notte in brandina per gli sfollati dei Ponti Rossi, lavori anche di notte per risolvere l’emergenza
Imprenditore malato terminale ha debiti che vorrebbe saldare ma la Prefettura da 15 anni non gli paga i crediti

giovedì, 14 novembre 2019 - 17:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA