Detenuto evade durante un permesso aggirando la sorveglianza di 7 agenti

Cella Carcere

Si è dato alla fuga eludendo la sorveglianza nel corso di un permesso concessogli per far visita a un familiare nel campo rom di Secondigliano, quartiere di Napoli. L’uomo era detenuto nel carcere di Frosinone. La notizia è stata diffusa dal segretario generale del Sindacato di Polizia Penitenziaria Aldo Di Giacomo.

Le forze dell’ordine stanno setacciando nei dintorni alla ricerca di Rade Nikolic, 38enne di nazionalità serba. L’uomo era stato recluso anche nel carcere di Secondigliano, ma a causa della sua pericolosità e per un fondato pericolo di fuga, gli vennero sospesi i permessi. «Il pericoloso detenuto – riferisce Di Giacomo – era scortato da sette uomini, quattro del carcere di Frosinone, da cui era stato tradotto, e tre di supporto dal carcere di Secondigliano. Dalle prime indiscrezioni parrebbe che nel campo rom sia stato inscenato un malore a un bimbo per consentire al detenuto di darsela a gambe. È ora di smetterla con questo buonismo nella concessione di permessi dai quali scaturisce un elevato indice di evasione».

Leggi anche:
– Corruzione, il giudice Capuano a processo e la Cassazione apre uno spiraglio: misura cautelare annullata, atti al Riesame
– Aggressioni e umiliazioni a moglie e figli, un medico arrestato per maltrattamenti
– Stuprata nel circolo privato di Casapound, condanna lieve per i due imputati: ripresero l’aggressione con il cellulare
– Carambola tra autovetture sulla Brebemi, perde la vita un bambino di 4 anni
– Lettera con proiettile e minacce ad Antonio Conte, aperta un’inchiesta
– Sfruttamento del lavoro e sequestro di persona, imprenditore arrestato a Melito Operai costretti a lavorare segregati
– Spari contro l’automobile di un giornalista Verna: «Subito una scorta per il collega»
– Caserta, scuola sequestrata dalla procura: sigilli all’istituto ‘De Amicis’, edificio pericoloso per interventi seri non fatti
– La ‘stretta’ sul bullismo, allontanamento dalla famiglia per i casi più gravi e un numero verde per le vittime
– Riceve reddito di cittadinanza e pensione ma ha un immobile da 800mila euro
– Incontro al Mise con ArcerlorMittal e sindacati per l’ex Ilva di Taranto ma la Procura di Milano apre un fascicolo

sabato, 16 novembre 2019 - 17:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA