Salvini fa campagna acquisti nel Napoletano: passano con la Lega i sindaci di Sorrento e Positano

Matteo Salvini
L'ex ministro degli Interni Matteo Salvini (foto Kontrolab)

Matteo Salvini lavora alle elezioni regionali in Campania che si terranno in primavera e ingrossa le fila della Lega con l’adesione di due sindaci dell’area costiera: i primi cittadini di Sorrento, Giuseppe Cuomo, e di Positano, Michele De Lucia, hanno deciso di aderire alla Lega. La presentazione ci sarà giovedì, quando Salvini sarà a Sorrento: l’appuntamento è al Circolo dei Forestieri.

Cuomo è al suo secondo mandato. Nelle amministrative 2010 fu sostenuto  da una coalizione costituita da Pdl, Alleanza per Sorrento, Sorrento domani, Il Ponte, Udc, Sorrento Casa delle Libertà – Nuovo Psi. Nelle amministrative del 2015 si presentò a capo di quattro liste civiche: Con Noi per Sorrento, La Grande Sorrento, Il Ponte e Nuova Sorrento. Proprio la circostanza di non potersi più ricandidare per il Comune (avendo espletato due mandati consecutivi) potrebbe avere spinto Cuomo, ormai lontano dagli ambienti forzasti, ad abbracciare la Lega nella speranza di potere ottenere una candidatura in vista delle elezioni regionali.

«La Lega cresce in Campania – spiega l’europarlamentare Lucia Vuolo – ed è l’inizio di un processo di apertura alla societa’ civile e alle realtà civiche. Le adesioni sono il frutto di un lavoro certosino e silenzioso di ascolto che tutti i parlamentari e dirigenti politici della Lega hanno messo in campo. I risultati lusinghieri della competizione politica europea con la presenza degli eletti consentono di rafforzare le fila della Lega in Campania».

Vuolo sottolinea anche che «per la provincia di Salerno l’adesione di una piccola comunità come quella di Positano si inserisce nel più ampio contesto delle adesioni di amministratori locali pronti a riconoscere nel progetto politico della Lega una giusta direzione».

Leggi anche:
– 
Ex Ilva, ArcelorMittal lascia a secco anche autotrasportatori e fornitori: «Fatture non pagate, la gente non ha pià futuro»
– Ilaria Cucchi querela Matteo Salvini: «Lo devo a Stefano, lo devo ai miei genitori»
– Genova, biblioteca chiusa per mancanza di addetti: la struttura riaprirà grazie ai detenuti
– Napoli, il mare mosso deposita quintali di rifiuti sull’arenile del lungomare Caracciolo Operatori al lavoro per rimuoverli
– Raddoppiato l’indebitamento delle famiglie italiane negli ultimi 20 anni a causa della diminuzione del reddito da lavoro
– Bus dirottato con 50 bambini a bordo, al processo parla il carabiniere che li salvò: «Erano tutti terrorizzati e sotto choc»
– Silvia Romano trasferita in Somalia, sarebbe prigioniera un gruppo islamista
– Maltrattamenti alla compagna, resta in carcere l’ex boss del Brenta Felice Maniero
– Trasfusione con sangue infetto a una partoriente, il Ministero della Salute condannato a risarcire 700mila euro
– Usa, un’altra strage in California: spari durante un party tra amici in giardino, quattro morti e sei vittime
Il bollo auto è una stangata, Codacons: in un anno gli automobilisti pagano 1932 euro di tasse 
La manovra economica entra nel vivo, Conte lavora con Gualtieri per ridurre i nuovi balzelli su auto aziendali e plastica

lunedì, 18 novembre 2019 - 19:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA