Napoli, sequestrati 140 chili di ‘botti’ Denunciate 2 persone a Poggioreale

Botti illegali

Sequestrati dalla Guardia di Finanza, nel quartiere di Poggioreale, 430 articoli pirotecnici, tra ‘batterie’ e ‘candele romane’, del peso di 140 chilogrammi, con massa esplodente attiva di 15 chilogrammi, illecitamente detenuti da una ditta individuale.

In particolare, il gruppo pronto impiego ha scoperto una fiorente attività di commercio di artifizi pirotecnici pericolosi detenuti illecitamente da un venditore che non era in possesso di alcuna licenza o autorizzazione, sia per lo stoccaggio che per la vendita di materiale esplodente. I finanzieri hanno anche rilevato che le modalità di conservazione dei fuochi ritrovati non rispettavano i requisiti minimi di sicurezza esponendo gli abitanti dello stabile dove era ubicato il locale commerciale ad un costante ed elevato pericolo. Denunciati due responsabili, entrambi napoletani.

Leggi anche:
– Ex Ilva, ArcelorMittal: «L’altoforno resta acceso. Sospeso lo spegnimento»
– Open Arms, Salvini accusato di sequestro di persona e omissione di atti d’ufficio. L’ex ministro: «Per me è una medaglia»
– Spaccio di stupefacenti, blitz dell’Arma tra Napoli, Salerno e Messina: 36 arresti. Droga destinata anche ai carcerati | Video
– Silvia Romano «è un ostaggio politico», la cooperante italiana portata in Somalia da un gruppo islamista legato ad Al Qaeda
– Ex Ilva, ArcelorMittal lascia a secco anche autotrasportatori e fornitori: «Fatture non pagate, la gente non ha pià futuro»
– Ilaria Cucchi querela Matteo Salvini: «Lo devo a Stefano, lo devo ai miei genitori»
– Genova, biblioteca chiusa per mancanza di addetti: la struttura riaprirà grazie ai detenuti

martedì, 19 novembre 2019 - 10:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA