Timbrava e andava al bar invece che a lavoro, dipendente assenteista condannato a risarcire il Comune di Alassio


Dovrà risarcire di novemila euro il Comune del quale era dipendente, ma assenteista. I giudici della Corte dei Conti della Liguria hanno condannato a un risarcimento di oltre 9 mila euro (oltre 7 mila per danno di immagine e 2 mila per quello patrimoniale) un ex dipendente comunale di Alassio accusato di assenteismo.

La vicenda risale al 2018. L’uomo era operaio del comune di Alassio ed era stato sottoposto agli arresti domiciliari in quanto accusato di truffa aggravata. Le indagini dei carabinieri avevano dimostrato che timbrava il cartellino per poi andare al supermercato o al bar e ripresentarsi solo a fine turno per timbrare l’uscita.

Le giornate contestate sono una ventina. Secondo i giudici contabili «l’azione erariale deve ritenersi fondata alla luce dell’ampio materiale probatorio fornito, compresi i rilievi fotografici, che comprovano che l’operaio si è assentato dal servizio per l’intera giornata, rimanendo sul luogo di lavoro solo il tempo strettamente sufficiente per timbrare il cartellino all’inizio e al termine del servizio, violando così consapevolmente l’obbligo di servizio».

Leggi anche:
Emergenza carceri, a Cagliari tre agenti penitenziari aggrediti da detenuto
L’inchiesta della Procura di Avellino sui viadotti si allarga: sequestrati altri 9 ponti, 8 manager di Autostrade indagati
Battisti, la Cassazione respinge il ricorso: sconterà l’ergastolo per quattro omicidi, no alla commutazione della pena in 30 anni 
– Processo breve, proposta di legge di Fi: durata massima di 6 anni, deroghe per i casi complessi e sanzioni per i magistrati
– Neonata trovata morta in una borsa abbandonata, aveva ancora il cordone ombelicale attaccato
– Piove in classe, 25 bambini trasferiti da un’aula all’altra: accade a Milano
– Errori giudiziari e processi infiniti, il presidente Casellati: «Numeri pesanti, senza un’azione comune traguardi illusori»
– Suicida ex pentito e infiltrato del Ros, Bruno Fuduli aveva denunciato di sentirsi abbandonato dallo Stato
– Corruzione al mercato ortofrutticolo di Milano, ai domiciliari il direttore generale della Sogemi e 2 imprenditori
– Napoli, sequestrati 140 chili di ‘botti’ Denunciate 2 persone a Poggioreale
– Ex Ilva, ArcelorMittal: «L’altoforno resta acceso. Sospeso lo spegnimento»
– Open Arms, Salvini accusato di sequestro di persona e omissione di atti d’ufficio. L’ex ministro: «Per me è una medaglia»
– Spaccio di stupefacenti, blitz dell’Arma tra Napoli, Salerno e Messina: 36 arresti. Droga destinata anche ai carcerati | Video
– Silvia Romano «è un ostaggio politico», la cooperante italiana portata in Somalia da un gruppo islamista legato ad Al Qaeda

martedì, 19 Novembre 2019 - 18:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA