Rissa e coltellate in un bar del Napoletano, quattro giovani agli arresti domiciliari

Carabinieri
I militari dell'Arma (foto Kontrolab)

Fecero scoppiare una rissa all’interno di un bar di Sant’Antimo, nel Napoletano; poi uscirono dal locale e continuarono a darsele di santa ragione. Uno dei contendenti tirò poi fuori un coltello con cui ferì gravemente un giovane poi operato presso l’ospedale Moscati di Aversa.

I fatti si svolsero il 23 giugno scorso, a sei mesi dall’episodio questa mattina i carabinieri della Compagnia di Giugliano hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di quattro persone, di età compresa tra 19 e 26 anni, tutti residenti a Sant’Antimo. I quattro sono accusati di rissa aggravata, per due di loro anche l’accusa di tentato omicidio. Tra gli indagati anche il ragazzo ferito.

Fondamentali per arrivare all’ordinanza di custodia sono state le immagini della videosorveglianza del locale che hanno immortalato la scena del diverbio e hanno permesso di ricostruire la dinamica. In particolare, la lite sarebbe scaturita per futili motivi all’interno del bar. Poi, una volta fuori, sarebbe spuntato un coltello.

Leggi anche:
Emendamento alla Manovra, cambiano le scadenze fiscali: quella del 730 spostata dal 23 luglio al 30 settembre 
– «Maria de Marco incompatibile»: l’accusa delle associazioni dopo la discussa nomina del nuovo vertice di Asìa 
Il voto su Rousseau sconfessa Luigi Di Maio, i Cinque Stelle andranno al voto in Emilia e Calabria con le loro liste 
– Favorirono la latitanza di Antonio Orlando, 6 arresti: la rete garantiva al boss la casa, l’auto, i documenti e persino Sky 
– Caldoro incassa anche l’ok di Salvini per le Regionali ma il centrodestra non è compatto: c’è chi invoca le Primarie 
– Uccise con 48 coltellate la ex che lo aveva denunciato per stalking, Antonio Priolo condannato a 30 anni dalla Cassazione 
– Da Ferrara a Valencia per uccidere il rivale in amore, l’Appello dimezza la pena a Eder Guidarelli: sconterà 16 anni
– Droga sull’asse Napoli-Palermo spedita via posta: 2 arresti, uno prendeva il reddito di cittadinanza | Video
– Violenza sessuale di gruppo sulla moglie, arrestato 40enne in provincia di Lecco
– Caro voli, a Natale tornare in Sicilia è un lusso: l’Udc scende in piazza, manifestazione all’aeroporto di Catania
– Omicidio Loris, il pg chiede in Cassazione la conferma della condanna a 30 anni per la madre Veronica Panarello
– Regionali Calabria, rivolta nei 5Stelle: Parentela si dimette da coordinatore e contesta le scelte dei vertici
– Fabbrica di fuochi esplosa, 5 morti: l’atto d’amore di Bartolomeo, si lancia tra le fiamme per aiutare la madre
– Palermo, ex capo dell’ufficio Gip si toglie la vita: indagato nell’inchiesta su Zamparini
– Roma, mazzette per i lavori nel Palazzo di Giustizia: tartufi e case ristrutturate per corrompere funzionari pubblici, 20 misure
Incontro decisivo con Berlusconi, Mara Carfagna depone l’ascia di guerra e dice sì a Caldoro candidato in Campania 

 

venerdì, 22 novembre 2019 - 10:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA