Stop alla notifica via posta, le multe e le comunicazioni consegnate via web

Polizia Municipale

Stop alle notifiche di multe e di comunicazioni dell’Agenzia delle Entrata via posta. Il ministro dell’Innovazione, guidata da Paola Pisano, punta a rendere le notifiche digitali. Tradotto: i cittadini dovrebbero ricevere questo tipo di notifiche (sono esclusi gli atti di giudiziari) sulla posta elettronica e non più attraverso il postino. Il ministero ha inserito la proposta in un emendamento alla Manovra. Per rendere possibile la notifica telematica, si prevede la creazione di una piattaforma per le notifiche digitali della pubblica amministrazione su cui ricevere gli atti amministrativi.

L’intento finale è quello di arrivare a realizzare un domicilio digitale per raggiungere il singolo cittadino direttamente e non tramite un numero civico. Il progetto, che supera la Pec, è affidato a Pagopa ed è connesso alla diffusione dell’identità digitale (Spid). Un potenziamento, quindi, di quello che già succede con il ‘cassetto fiscale’ sul sito dell’inps. La nuova piattaforma, a cui accedere tramite identità digitale, potrebbe prevedere un certo numero di scadenze, nell’arco di un anno, per visualizzare gli avvisi. Di più, accedendo alla piattaforma, si potrebbe chiedere che le notifiche vengano spedite direttamente su mail o app.

Leggi anche:
– Tentata rapina a un portavalori, raffiche di kalashnikov contro i carabinieri per sfuggire all’arresto
– Caso Alan Kurdi, archiviata l’indagine su Matteo Salvini: era accusato di abuso d’ufficio e rifiuto di atti
– In auto con 40 chili di stupefacenti, 2 arresti a San Giovanni a Teduccio
Rissa e coltellate in un bar del Napoletano, quattro giovani agli arresti domiciliari 
Emendamento alla Manovra, cambiano le scadenze fiscali: quella del 730 spostata dal 23 luglio al 30 settembre 
– «Maria de Marco incompatibile»: l’accusa delle associazioni dopo la discussa nomina del nuovo vertice di Asìa 
Il voto su Rousseau sconfessa Luigi Di Maio, i Cinque Stelle andranno al voto in Emilia e Calabria con le loro liste 
– Favorirono la latitanza di Antonio Orlando, 6 arresti: la rete garantiva al boss la casa, l’auto, i documenti e persino Sky 
– Caldoro incassa anche l’ok di Salvini per le Regionali ma il centrodestra non è compatto: c’è chi invoca le Primarie 
– Uccise con 48 coltellate la ex che lo aveva denunciato per stalking, Antonio Priolo condannato a 30 anni dalla Cassazione 

venerdì, 22 novembre 2019 - 15:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA