Ecstasy liquida in bottiglie di birra spedite dalla Germania, 3 arresti a Bari | Video


Sostanze stupefacenti nascoste in bottiglie di birra. Questa è la scoperta fatta dai poliziotti alla dogana di Dresda (Germania) che ha portato all’arresto di 3 persone a Bari, indagati per traffico internazionale di sostanze stupefacenti. L’indagine è partita dalla segnalazione del servizio di cooperazione internazionale di polizia della presenza, alla dogana di Dresda (Germania), di un pacco contente bottiglie di birra che in realtà celavano, all’interno, sostanza stupefacente del tipo ecstasy in forma liquida, destinato a un indirizzo di Bari. Gli agenti della Dogana di Dresda hanno trasportato a Bari le bottiglie consegnandole alla squadra mobile.

I successivi controlli, una volta consegnato il pacco, ha permesso di capire che la droga non era destinata a chi aveva ricevuto la spedizione. Chi aveva preso la droga era un semplice intermediario che si era offerto a prestare il suo nome e indirizzo per la consegna, in cambio di qualche centinaia di euro. Le bottiglie erano per il nipote che una volta entrato in possesso della speciale birra è stato arrestato. Ma nemmeno lui era il destinatario finale della droga. Una terza persona è stata sottoposta a controlli e la successiva perquisizione nella sua abitazione ha portato al sequestro di 500 grammi di marijuana oltre ad alambicchi e misurini graduati per la trasformazione e il confezionamento della sostanza stupefacente finita. Dalle quattro bottiglie di birra piene di ecstasy si potevano ricavare quasi 5mila dosi che una volta immesse sul mercato avrebbero fruttato un illecito guadagno di circa 150mila euro.

Leggi anche:
– Stuprata in un pub di Londra, due italiani condannati a 7 anni e mezzo: incastrati dal video girato durante l’aggressione
– Calcio, scommesse su partite truccate di Lega Pro: tre ai domiciliari, c’è anche un giocatore del Foggia
– Maltempo, a Genova esondazioni e allagamenti: sfollate 19 persone
– Donna uccisa a coltellate nel Palermitano, fermato un 51enne accusato di omicidio
– Violenza sulle donne, una vittima ogni 15 minuti e aumentano i casi di femminicidio
– Stop alla notifica via posta, le multe e le comunicazioni consegnate via web
– Tentata rapina a un portavalori, raffiche di kalashnikov contro i carabinieri per sfuggire all’arresto
– Caso Alan Kurdi, archiviata l’indagine su Matteo Salvini: era accusato di abuso d’ufficio e rifiuto di atti
– In auto con 40 chili di stupefacenti, 2 arresti a San Giovanni a Teduccio
Rissa e coltellate in un bar del Napoletano, quattro giovani agli arresti domiciliari 
Emendamento alla Manovra, cambiano le scadenze fiscali: quella del 730 spostata dal 23 luglio al 30 settembre 
– «Maria de Marco incompatibile»: l’accusa delle associazioni dopo la discussa nomina del nuovo vertice di Asìa 

sabato, 23 novembre 2019 - 14:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA