Droga tra Napoli e Caserta, arrestato il ras Raffaele Terracciano: sua figlia Valentina fu uccisa a 2 anni in un agguato a Pollena

Carabinieri

Nel 2000 la piccola Valentina Terracciano fu uccisa nel corso di un agguato a Pollena Trocchia, comune in provincia di Napoli. Vittima innocente di una faida che stava insanguinando l’area vesuviana e che aveva coinvolto la sua famiglia, gli Arlistico-Terracciano.

Oggi il padre della bambina morta a soli due anni é stato arrestato nell’ambito di un’indagine antidroga coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli. Raffaele Terracciano, detto Lello, è accusato di avere rifornito di droga la famiglia Del Gaudio di Santa Maria Capua Vetere. Oltre a lui, sono stati colpiti da misura cautelare (carcere o domiciliari, a seconda delle posizioni) il capo della banda di pusher casertani, Ferdinando del Gaudio detto Bellagiò, sua sorella Sonia e altre diciannove persone ritenute parte attiva della rete di spaccio della città del Foro.

L’operazione coordinata dalla Dda di Napoli è stata delegata ai carabinieri di Santa Maria Capua Vetere. La retata di questa notte ha interessato i comuni dell’hinterland Casertano, ma anche Massa di Somma, dove è stato catturato Gabriele Ciano, e Somma Vesuviana, dove invece i carabinieri hanno rintracciato Terracciano. Secondo gli investigatori i due napoletani hanno rifornito di droga gli spacciatori casertani in diverse occasioni tra il 2016 e il 2017.

Leggi anche:
– 
Scuola, premiata l’attesa di precari ed aspiranti docenti: arriva il concorso per 50mila assunzioni 
– Avvocato arrestato a Marano: voleva pilotare la vendita all’asta dell’immobile di cui era custode 
– In manette l’ultimo componente del commando che uccise Mignano mentre accompagnava il nipote a scuola 
– Fece saltare in aria la casa causando la morte della ex compagna e di due vicini, condannato a 30 anni
– Nella Napoli delle ‘sardine’ e del ‘no’ all’odio spunta una svastica: l’immagine su una panchina in piazza Municipio
– Uccise l’ex moglie e ferì il suo compagno, rito abbreviato per agente penitenziario
– Sequestrate 2,5 tonnellate di ‘botti’ illegali nel Casertano, arrestate due persone: valore stimato 150mila euro | Video
– Venezia, prova generale per il Mose: test riuscito alla bocca di porto di Malamocco | Video
– Abusivismo, le ruspe abattono villetta per le vacanze in area protetta a Mondragone
– Test d’accesso a Medicina del 2015, il Tar del Lazio annulla la graduatoria ed ammette i ricorrenti ai corsi di laurea
– Tratta e rapine: arresti della mafia nigeriana, sgominati due clan in Italia ed all’estero 
– Drammatico incidente nel Napoletano: 15enne si mette alla guida della Smart del padre, sbanda e muore 
– Elezioni regionali in Campania, il centrodestra cerca il suo ‘Maradona’ e non per tutti si tratta Stefano Caldoro 
– «Regalo di Pasqua» sotto forma di pizzo per il clan, arrestato un 31enne: decisiva la denuncia di un negoziante 

mercoledì, 4 Dicembre 2019 - 12:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA