Caro voli in Sicilia, ci pensa la Regione: «Pullman da 10 euro per gli studenti fuori sede, Governo insensibile»

trolley aereo valigia

Il problema del caro voli per la Sicilia in occasione delle festività natalizie non è stato risolto. Nonostante gli appelli, nonostante l’impegno verbale di qualche politico per cercare di risolvere la situazione, i biglietti aerei per raggiungere la Trinacria continuano ad avere costi proibitivi. E così, visto che il Natale si avvicina, e gli studenti fuori sede hanno diritto di organizzarsi per rientrare a casa e trascorrere qualche giorno in famiglia, ci pensa la Regione Sicilia ad adottare il solo provvedimento possibile per andare incontro alle esigenze dei suoi concittadini.

Attraverso l’Azienda siciliana trasporti – una delle partecipate della Regione – saranno messi a disposizione per i giovani fuorisede fino a 8 pullman, a un costo simbolico per viaggiatore che va dai dieci ai 30 euro. Nulla in confronto ai 400 euro che occorrono, nella migliore delle ipotesi, per acquistare un biglietto di andata e ritorno. «Di fronte al cinismo dei vertici Alitalia e all’insensibilità del governo centrale – spiega il Governatore siciliano Nello Musumeci – la Regione viene in soccorso di quei giovani studenti siciliani fuorisede, impossibilitati a sostenere il vergognoso coso del biglietto aereo. In alcuni casi, si superano anche gli 800 euro. Per noi si tratta di una battaglia per la giustizia che condurremo senza tregua».

Il servizio, che inizia a Milano e prevede una sosta a Roma e una a Napoli, sarà offerto dal 20 al 23 dicembre e dal 5 al 7 gennaio. Le prenotazioni si ricevono direttamente all’Ast. Nei prossimi giorni tutti i dettagli sui siti ufficiali della Regione e dell’Azienda siciliana trasporti.

Leggi anche:
– Pupetta Maresca, la donna che sfidò Cutolo, chiese aiuto ad Adolfo Greco per sistemare il figlio: la storia in una lettera
– Negozio, cedolare secca addio: dal 2020 affitti più cari, insorge Confedilizia. Salvini: «Governo tutto tasse»
– Terremoto nel Mugello, sale a 600 il numero delle persone sfollate
– Clan Moccia, l’affiliato stanco delle rapine punta agli omicidi per fare carriera: «Vuoi mettere? Così tengo il paese in mano»
– Nola, quindicenne accoltellato da una baby gang all’esterno del centro commerciale Vulcano Buono: è caccia agli assalitori
– I Roxette perdono la loro voce, a 61 anni Marie Fredriksson sconfitta dal tumore al cervello: era malata dal 2002 
– Deposito di ordigni scoperto in un garage a Pompei, era a rischio esplosione: 30enne arrestato dai carabinieri 
– Svaligiavano garage e cantine poi piazzavano la refurtiva nei mercatini: 2 indagati in provincia di Avellino 
Azienda isolata da trenta mesi per un cavalcavia sotto sequestro sulla A16, i dipendenti scrivono a Benetton 
– Bollette ‘pazze’, rimborsi e bonus danni per le vittime: approvato in Senato emendamento di Fdi alla Manovra 
– Clan Moccia, la black list dei commercianti ai quali imporre il pizzo: 18 arresti
– Ha villa a mare e reddito di cittadinanza, denunciato 58enne: è ritenuto vicino agli ambienti della ‘ndrangheta
– Camorra, scacco ai De Rosa: 16 arresti Ordigni esplosivi e minacce per piegare le vittime del racket | I nomi degli indagati
– Terrorismo, per i pm indottrinava i bambini al martirio: inflitti 5 anni al presidente di un’associazione culturale islamica

martedì, 10 dicembre 2019 - 19:54
© RIPRODUZIONE RISERVATA