Rimborsi elettorali sottratti e poi riciclati, finisce sotto indagine l’ideologo della Lega Stefano Bruno Galli

Stefano Bruno Galli

Fondi alla Lega, indagato l’assessore all’autonomia ed alla cultura della Regione Lombardia – presidente dell’associazione ‘Maroni presidente’ – Stefano Bruno Galli, considerato uno degli ‘ideologi’ della Lega. Secondo l’accusa della Procura di Genova che ha avviato l’indagine, una parte dei 49 milioni di euro ottenuti come rimborsi elettorali dalla Lega falsificando rendiconti e bilanci sarebbero rientrati in Italia attraverso dei conti riconducibili all’associazione presieduta da Galli.

Nella giornata di ieri si sono succedute le perquisizioni della Guardia di Finanza nelle sedi di Milano, Monza e Lecco, i finanzieri hanno eseguito il decreto di perquisizione e sequestro nei confronti di Galli al quale è stato notificato un avviso di garanzia dopo l’iscrizione nel registro degli indagati per riciclaggio. Le perquisizioni hanno riguardato anche due società lombarde che si sono occupate delle campagne elettorali della Lega.

L’assessore Galli, secondo gli inquirenti, avrebbe effettuato operazioni «su una parte delle somme provento dei reati ex articolo 640 bis», truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, commessi da Umberto Bossi e Francesco Belsito, attraverso l’associazione da lui presieduta.

L’ipotesi accusatoria è che parte dei 49 milioni (che la Lega sta restituendo a rate dopo la conferma della confisca da parte della Cassazione) sarebbero stati trasferiti in Lussemburgo attraverso la banca Sparkasse di Bolzano e poi sarebbero stati fatti rientrare subito dopo i primi sequestri della Procura. La banca ha invece sempre sostenuto che quei fondi (circa 10 milioni) fossero dello stesso istituto e dunque slegati dal partito.

Leggi anche:
– 
Scontri con i ‘Torino Hooligans’, denunciati 40 ultrà di Napoli ed Inter per le risse fuori e dentro lo stadio Olimpico 
– Pupetta Maresca, la donna che sfidò Cutolo, chiese aiuto ad Adolfo Greco per sistemare il figlio: la storia in una lettera 
– Negozio, cedolare secca addio: dal 2020 affitti più cari, insorge Confedilizia. Salvini: «Governo tutto tasse»
– Terremoto nel Mugello, sale a 600 il numero delle persone sfollate
– Clan Moccia, l’affiliato stanco delle rapine punta agli omicidi per fare carriera: «Vuoi mettere? Così tengo il paese in mano»
– Nola, quindicenne accoltellato da una baby gang all’esterno del centro commerciale Vulcano Buono: è caccia agli assalitori
– I Roxette perdono la loro voce, a 61 anni Marie Fredriksson sconfitta dal tumore al cervello: era malata dal 2002 
– Deposito di ordigni scoperto in un garage a Pompei, era a rischio esplosione: 30enne arrestato dai carabinieri 
– Svaligiavano garage e cantine poi piazzavano la refurtiva nei mercatini: 2 indagati in provincia di Avellino 
Azienda isolata da trenta mesi per un cavalcavia sotto sequestro sulla A16, i dipendenti scrivono a Benetton 
– Bollette ‘pazze’, rimborsi e bonus danni per le vittime: approvato in Senato emendamento di Fdi alla Manovra 
– Clan Moccia, la black list dei commercianti ai quali imporre il pizzo: 18 arresti
– Ha villa a mare e reddito di cittadinanza, denunciato 58enne: è ritenuto vicino agli ambienti della ‘ndrangheta
– Camorra, scacco ai De Rosa: 16 arresti Ordigni esplosivi e minacce per piegare le vittime del racket | I nomi degli indagati
– Terrorismo, per i pm indottrinava i bambini al martirio: inflitti 5 anni al presidente di un’associazione culturale islamica

mercoledì, 11 Dicembre 2019 - 08:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA