Violenza sulle donne, due persone in manette a Napoli e Qualiano: accusati di atti persecutori nei confronti delle ex

Panchina rossa violenza sulle donne
La panchina rossa simbolo della lotta alla violenza contro le donne (foto Kontrolab)

Due persone sono finite in manette accusate di atti persecutori. Casi di violenza sulle donne nella cittadina di Qualiano e a Poggioreale, popoloso quartiere di Napoli. A Qualiano i carabinieri hanno arrestato un 52enne che per quasi due anni avrebbe vessato l’ex moglie. L’uomo, non accettando la fine della loro relazione avvenuta da tempo, si sarebbe ripetutamente presentato sotto casa della donna per minacciarla di bruciarla viva e per darle prova di essere a conoscenza di ogni suo spostamento descrivendole nei minimi dettagli episodi della sua vita privata. L’uomo è stato raggiunto da un provvedimento restrittivo emesso dal tribunale di Bari. Ora è sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

La seconda storia arriva da Poggioreale dove i carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Napoli nei confronti di un 56enne del posto. Durante le indagini è emerso che l’uomo avrebbe pedinato l’ex compagna per diversi mesi. Diversi anche gli episodi di violenza. Il 56enne infatti l’avrebbe più volte picchiata, minacciata ed insultata. Ora si trova in carcere.

Leggi anche:
– A Napoli esplosi 4 colpi di pistola, ritrovati dei bossoli nel quartiere Vicaria
– Conti gioco on line, violati i profili di migliaia di giocatori: bloccati 60 siti Perquisizioni in tutta Italia
– La bufera nel Casertano, materiali scadenti per costruire strade e viadotti in tutta Italia
– Voli di Stato, Matteo Salvini indagato per abuso d’ufficio: sotto esame 35 viaggi
– Assenteismo, ai domiciliari il primo cittadino di Scalea Gennaro Licursi
– Manovra, approvati emendamenti cardine: sì a plastic tax ma ridotta a 45 centesimi, sugar tax rinviata a ottobre
– Uccise i rapinatori, per i giudici non fu legittima difesa: gioielliere condannato a 13 anni per duplice omicidio

giovedì, 12 dicembre 2019 - 11:16
© RIPRODUZIONE RISERVATA