Denaro ‘sporco’ e sottratto al Fisco: la Guardia di Finanza recupera 500mila euro di tasse su proventi illeciti

guardia di finanza, stemma

La mannaia della Guardia di Finanza sui guadagni estorti col malaffare. E’ notizia di questa mattina l’operazione con cui il comando provinciale ha ‘recuperato’ 500mila euro in tassazione che erano ‘sfuggite’ all’Erario perché provento di azioni illegali, dall’usura alla circonvenzione di incapace. I controlli fiscali, coordinati dal procuratore Pierpaolo Filippelli, hanno riguardato 14 persone dell’area oplontina, vesuviana, stabiese e sorrentina che – in modi diversi – avevano dato vita ad attività delittuose e redditizie di varia natura riuscendo ad accumulare in totale proventi per 1,4 milioni di euro.

Nel dettaglio, la Finanza ha recuperato 200mila euro, provento di interessi usurari applicati da personaggi contigui alla criminalità organizzata nei confronti di persone in estremo disagio; 50mila euro di contributi comunitari e regionali che, sebbene ottenuti per incentivare – a livello locale – gli investimenti nel settore della pesca e dell’agricoltura, in realtà sono stati fraudolentemente distratti e sviati da queste finalità per essere utilizzati per esclusivi fini privati; quasi 450 mila euro, profitto o prezzo di reati contro la Pubblica Amministrazione (peculato e concussione); oltre 700mila euro sottratti, mediante circonvenzione di incapace, ad un’anziana signora e illecitamente investiti – per meri fini personali, in strumenti finanziari – a seguito dell’ appropriazione indebita.

L’imposta evasa complessivamente recuperata a tassazione dai finanzieri delle Compagnie di Torre Annunziata, Torre del Greco, Casalnuovo, Castellammare di Stabia e della Tenenza di Massa Lubrense è di quasi 500 mila euro, che ora dovranno essere versati all’Erario.

Leggi anche:
Picco di influenza, un milione di italiani a letto: le 5 regole d’oro per evitare il contagio 
– Accessi abusivi ai sistemi informatici e corruzione: dodici misure cautelari  
Sì della Camera all’impeachment per Donald Trump: è il terzo presidente nella storia d’America a subirlo 
– Furgone investe due bimbi di 5 e 6 anni: trasportati in ospedale in gravi condizioni 
– Ore di attesa per l’eliambulanza, paziente muore a 50 anni: sulla pista di atterraggio mancava l’illuminazione
– Bagnoli, processo sulla bonifica fantasma: chiesta in Appello la conferma delle sei condanne per disastro colposo e truffa
– Arrestato l’ex vicesindaco di Cava de’ Tirreni: disposto il carcere per scambio elettorale politico mafioso
– Procura Torino, Anna Maria Loreto succede a Spataro:
 premiata da Area e ‘A&I’, è una delle poche donne procuratore
– Droga dall’Olanda, 12 arresti: un indagato aveva il reddito di cittadinanza; coinvolto Nurcaro, obiettivo del killer che ferì Noemi
– Procura di Brescia, Prete è il nuovo capo: Mi e Unicost fanno asse nel plenum del Csm, decisivo il voto dei laici
– Villa San Giovanni, corruzione al Comune: c’è anche un sospetto patto con la ‘ndrangheta per condizionare elezioni

giovedì, 19 Dicembre 2019 - 08:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA