Chiudeva moglie e figlia in casa serrando il portone con le catene, arrestato padre-padrone

Abusi

Le chiudeva in casa serrando il portone con le catene. Non è un racconto di Charles Dickens ma quanto scoperto ad Oristano dalla polizia. Vittime di un padre-padrone due donne – una delle quali minorenni. Che per almeno dieci anni hanno subito le prevaricazioni dell’uomo fatte di soprusi e limitazioni della libertà. Senza contare le botte che la madre subiva davanti agli occhi della figlia.

Un 56enne residente nella provincia di Oristano è stato fermato dagli agenti, su disposizione della Procura, perché accusato di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona ed è stato allontanato da casa e dal paese. Gli investigatori della seconda sezione della Squadra Mobile, che hanno portato avanti l’indagine, hanno scoperto che la donna, in più occasioni, aveva subito lesioni che però non aveva denunciato.

Secondo gli inquirenti, l’uomo, spesso ubriaco, per anni l’avrebbe insultata pesantemente e anche minacciata di morte.    Si tratta del 59esimo caso di violenza sulle donne trattato dalla Questura di Oristano nel 2019. Sedici gli uomini sottoposti a misure cautelari o allontanati da casa.

Leggi anche: 

-Botti di Capodanno inquinanti come un inceneritore, dati e numeri di una tradizione sempre più vietata
 Mostra d’Oltremare, nuova nomina ‘amica’ per De Magistris che piazza al vertice della Spa Remo Minopoli 
– Il prefetto di Cosenza Paola Galeone indagata per corruzione dopo la denuncia di una imprenditrice 
Viabilità a pezzi, crolla la volta di una galleria sulla A26: il Governo convoca d’urgenza Autostrade per l’Italia 
– Fioramonti lascia anche i Cinque Stelle e va nel Misto: «Il Movimento mi ha deluso, dissenso più diffuso di quanto si pensi» 
– Prescrizione, gennaio da resa dei conti o da tanto rumore per nulla: Iv voterà la proposta Costa, 5Stelle in affanno
– Cinque Stelle e la grana dei morosi: ecco chi non ha restituito i soldi al Movimento 
– Italia 2019 secondo l’Istat: in un Paese sempre più vecchio l’unica nota positiva è l’aumento degli stipendi
– Bulli arrestati a Perugia: seviziavano un compagno di classe con percosse e sigarette spente sul corpo 
– Circumvesuviana, ancora una volta viaggiatori a piedi sui binari dopo un guasto ad un treno tra Napoli e Sorrento 

martedì, 31 Dicembre 2019 - 11:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA