Incinta va in ospedale per un forte mal di testa, viene dimessa e perde il bambino

Ospedale
Una corsia d'ospedale

È arrivata in ospedale, alla trentaduesima settimana di gravidanza, con un forte mal di testa. Dimessa, poche ore dopo è tornata in ambulanza, con un’emorragia in atto, e il feto è morto.

È successo a Bologna il 3 gennaio. La donna incinta, africana, è andata al pronto soccorso dell’ospedale Maggiore. Secondo quanto si è appreso è stata visitata da un medico che le ha dato una terapia per la pressione alta e per la cefalea, poi la paziente è tornata a casa.

Tre ore dopo la donna è stata male ed è stata riportata d’urgenza in ospedale, dove è stata constatata la morte del bambino per cui non c’era nulla da fare. Non è chiaro se la vicenda è stata denunciata penalmente e se siano in corso accertamenti.

Leggi anche:
– 
Nuovo Codice della Strada: stretta su telefonini e velocità, dal 2024 cinture di sicurezza sugli scuolabus
– 
Truffe alle assicurazioni, arresti della polizia nelle province di Napoli ed Avellino 
– Incendio in un’abitazione, muore una bimba di 7 anni: sorellina messa in salvo dalla madre 
Il 15% dei parlamentari del M5S è moroso, scatta la tagliola contro chi nel 2019 non ha versato un euro di rendicontazione 
– Napoli, dal 15 gennaio su 39 ambulanze saranno installate telecamere per arginare le aggressioni contro il personale
– 
Anche Casandrino resta senza sindaco, è il sedicesimo Consiglio comunale sciolto in anticipo in Campania 
– Dalla baraccopoli di Rosarno gestivano lavoro nero e prostituzione, sgominata rete di extracomunitari 
– Australia, arrestate 183 persone accusate di aver appiccato incendi boschivi
– Roma, incidente nella metro: perde la vita una ragazzina di 15 anni, ipotesi suicidio
– In auto con mezzo chilo di stupefacenti, arrestati due giovanissimi a Secondigliano
– Ex Ilva, accolto il ricorso: ok alla proroga di utilizzo per l’altoforno 2
– Sospiro di sollievo per i 1.689 lavoratori di Mercatone Uno: intesa per la proroga della Cassa Integrazione Straordinaria
– Ambulanza sequestrata a Napoli, aperta un’inchiesta ma l’assenza di telecamere non aiuta gli investigatori
– Pantani, un giallo lungo 16 anni: il pusher di Portici in Commissione parlamentare antimafia, «Marco è stato ucciso»

mercoledì, 8 Gennaio 2020 - 11:11
© RIPRODUZIONE RISERVATA