Bufera sui magistrati, Palamara chiede di tornare in servizio: la Cassazione conferma la sospensione

Luca Palamara
Il pm romano Luca Palamara al centro dello scandalo sulle toghe

Il pm romano Luca Palamara, al centro dell’inchiesta che la scorsa primavera ha travolto il mondo delle toghe e che ha alzato (ufficialmente) il velo su tentativi di ingerenze nelle nomine di alcuni capi di uffici di procura, resta sospeso dalle funzioni e dallo stipendio.

Lo hanno deciso i giudici della Corte di Cassazione cui Palamara si era rivolto, proponendo ricorso avverso la decisione, assunta nel luglio dello scorso anno, dalla sezione disciplinare del Consiglio superiore della magistratura. Gli ermellini hanno respinto il ricorso presentato dal pm.

A Palamara la sezione disciplinare aveva contestato l’essere venuto ai suoi doveri di «imparzialità, correttezza ed equilibrio» per molteplici aspetti. Tra le contestazioni mosse anche l’avere tenuto un «comportamento gravemente scorretto» nella riunione notturna del 9 maggio scorso, in cui, alla presenza dei deputati Pd Luca Lotti (che per via di questa storia si è autosospeso dal Pd) e Cosimo Mattia Ferri (magistrato prestato alla politica; era figura di riferimento di Magistratura indipendente) e 5 consiglieri del Csm, si era parlato ampiamente delle nomine ai vertici di alcuni uffici giudiziari, in particolare della procura di Roma, dopo il pensionamento di Giuseppe Pignatone.

Proprio sulla nomina del capo della procura di Roma sarà impegnato, tra pochi mesi il plenum del Csm. Nei giorni scorsi, infatti, la V Commissione – competente per gli incarichi direttivi – ha indicato, tra le varie candidature, tre magistrati tra i quali scegliere il futuro procuratore: Francesco Lo Voi, Giuseppe Creazzo e Michele Prestipino.

Leggi anche:
– Prescrizione, il Pd salva la riforma Bonafede e affossa la proposta di legge Costa: penalisti in piazza per protesta
– Senato, la commissione parlamentare approva: voto ai 18enni e senatori 25enni
– Travolto da una benna ad Ancona, perde la vita un 49enne di Casavatore
– I Casalesi e il business del latte, Greco intercettato: «I Capaldo sono gente di serie A, e sono venuti da me per un aiuto»
– Napoli, scontro tra treni della Metro: verifiche dei pm sulla sicurezza dell’intera linea 1, la Regione pronta ad aiutare
– Favori ai Casalesi nel commercio del latte, 7 arresti: c’è anche per l’imprenditore Adolfo Greco, scarcerazione bloccata
– 
Napoli, fiamme in un distributore di benzina di via Marina: la polizia trova la bombola di gas usata per innescare il rogo 
– Tragedia in discoteca, diciottenne colta da malore durante i festeggiamenti per il compleanno dell’amica 
– Suppletive in Campania, tra il Pd ed i Cinque Stelle c’è l’ostacolo De Luca Appello all’unità delle Sardine

mercoledì, 15 Gennaio 2020 - 19:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA