Napoli, elezioni suppletive per il Senato Dema schiera la Palmieri e si appella al Pd: «I dem convergano su questo nome»

Luigi de Magistris
Il sindaco di Napoli Luigi de Magistris (foto Kontrolab)

Sarà Annalisa Palmieri, attuale assessore all’Istruzione del Comune di Napoli, il candidato deMa alle suppletive di febbraio per il Senato indette per sostituire il geologo Franco Ortolani (professore ordinario di Geologia all’Università Federico II di Napoli ed eletto nel Movimento 5 Stelle), a fine novembre.

Lo ha annunciato ufficialmente il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, che allo stesso tempo ha smentito notizie dei giorni scorsi che lo davano come possibile candidato. «Voglio ringraziare chi ha pensato di candidarmi al Senato a mia insaputa – ha detto il sindaco – Andare in Senato sarebbe un onore ma non ho mai pensato nemmeno lontanamente di diventare senatore e mai nemmeno ho pensato di incaricare qualcuno, neanche fra i miei più stretti collaboratori, di parlare di questo tema. Fare il sindaco di Napoli – ha aggiunto – è ben più rilevante e importante». Al momento de Magistris non ha ancora deciso se la Palmieri dovrà lasciare il suo posto in Giunta. La dead line è fissata per lunedì sera.

La candidatura della Palmieri arriva in seguito alla scelta del Movimento Cinque Stelle di correre da solo (il candidato, lanciato dalla piattaforma Rousseau, sarà Luigi Napolitano). «Noi avevamo dato la disponibilità – ha spiegato de Magistris – ad aprire un ragionamento importante sia con il Partito Democratico che con i 5stelle rispetto all’opportunità di trovare una figura che poteva essere di grande entusiasmo per tutti, una candidatura civica. Ritengo che poteva essere una bella occasione e l’inizio di una prova concreta per andare verso la coalizione civica regionale ma non è stato così».

De Magistris ha riferito di aver portato alla discussione anche dei possibili nomi. E in vista del voto di febbraio, de Magistris si rivolge a quei partiti, come il Pd, che non hanno ancora avanzato una candidatura: «Lancio un appello agli elettori e alle forze che non hanno ancora un candidato a convergere su Palmieri. La sua non è una candidatura di apparato, è trasversale, è una donna con un profilo etico molto alto, è un’insegnante, una persona libera che può essere votata da tutti e soprattutto per la prima volta questa città avrebbe l’opportunità di portare in Senato qualcuno che si alza per far sentire la voce di Napoli, occasione che in questi anni non abbiamo avuto, e non andrebbe in Senato per esprimersi contro il Governo. Per questo – ha concluso – apprezzerei se il Pd convergesse su questo nome per battere la candidatura unitaria del centrodestra». 

Leggi anche:
– 
Dress code alle corsiste, il pm: Bellomo a processo, l’ex giudice accusato anche di minacce al premier Giuseppe Conte
– Uccise il suocero che aveva abusato della figlia: 35enne condannato a 20 anni
– Droga dall’Olanda, dall’Albania e dalla Germania, sgominate due organizzazioni: arrestate 22 persone
– Giugliano, sequestrata un’azienda per la gestione di rifiuti nella zona Asi: trovate irregolarità. Denunciate 2 persone
– Elezioni suppletive a Napoli, Napolitano sarà il candidato del M5S: ha ottenuto 708 voti alle parlamentarie
– Scontro tra un’auto e un bus: due persone decedute e un ferito nel Grossetano
 Nuoro, 44enne ucciso davanti a un bar: in manette un 20enne accusato di omicidio
– Autostrade per l’Italia, il piano per evitare la revoca delle concessioni: 100 assunzioni e 7,5 miliardi di investimenti
– Vertice Italia-Francia, il ministro Amendola: incontro a Napoli il 27 febbraio
– Napoli, 16enne ferito a coltellate dopo una lite per futili motivi con una baby gang

venerdì, 17 gennaio 2020 - 15:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA