Carceri, Carlo Berdini è il nuovo direttore della casa circondariale di Poggioreale

Carcere Poggioreale
Il carcere di Poggioreale

Carlo Berdini è il nuovo direttore del carcere di Poggioreale. Berdini, 52enne romano, già direttore dell’Istituto di Firenze Sollicciano e direttore dell’Ufficio IV – Formazione polizia penitenziaria Penitenziaria della Direzione Generale della Formazione del Dap, abreve guiderà la direzione della Casa circondariale di Napoli. Nel suo curriculum, anche la direzione dell’istituto di pena di Parma.

«Vogliamo fare un incoraggiante augurio di costruttivo e proficuo lavoro a Carlo Berdini, ex direttore dell’istituto di Firenze Sollicciano e attuale direttore dell’Ufficio IV – Formazione Polizia Penitenziaria della Direzione Generale della Formazione del Dap, che a breve guiderà la direzione della Casa Circondariale di Napoli Poggioreale». Lo sottolinea, in una nota, il segretario regionale dell’Uspp Ciro Auricchio secondo il quale «il cambio di vertice è orientato a promuovere nuovi impulsi a sostegno di una squadra di lavoro già collaudata, che vede in particolare modo la Polizia Penitenziaria già da tempo fortemente impegnata in un duro lavoro teso ad assicurare l’ordine e la sicurezza in uno degli istituti tra i più sovraffollati e problematici d’Italia».

«Siamo certi che – aggiunge Auricchio – il nuovo vertice saprà sostenere il lavoro abilmente compiuto dalla Polizia Penitenziaria di Poggioreale nell’intento comune e con l’obiettivo istituzionale di perseguire legalità e sicurezza, senza le quali ogni opportunità di recupero e di reinserimento nel tessuto sociale napoletano è mera utopia».

Leggi anche:
– 
Suppletive, i giochi sono fatti: lista Ruotolo senza logo del Pd, Napolitano e Guangi in lizza per M5S e centrodestra 
– Caso Gregoretti, è il giorno del giudizio su Matteo Salvini: il leader della Lega chiede ai suoi di votare sì al processo 
– Foggia, task force contro la criminalità che assedia la città: raffica di perquisizioni 
– Mafia, alleanza tra clan di Catania e Trapani: 23 indagati, sequestrati beni per 20 milioni di euro 
– Contro l’evasione fiscale dal primo aprile arrivano i controlli a campione sui conti correnti dei soggetti ‘a rischio’ 
– Tragica domenica di calcio: investono un gruppo di tifosi rivali uccidendo un operaio 39enne, 25 ultrà arrestati a Potenza 
– Crolla parte di una palazzina a Catania, non ci sono feriti: i vigili del fuoco fanno evacuare sette nuclei familiari 
– Trattamento dati personali e contratti non richiesti, il Garante multa Eni Gas e Luce: pagherà 11,5 milioni di euro
– Napoli, le suppletive per il Senato mettono d’accordo Pd-Dema: prove generali per le Regionali e le Comunali? Incognita Iv
– Nuoro, uccise la ex moglie e ferì il suo compagno: condannato all’ergastolo
– Sorrento, drogata e stuprata nel ristorante: condannati il titolare de ‘I Giardini di Tasso’ e la sua co-imputata
– Dress code alle corsiste, il pm: Bellomo a processo, l’ex giudice accusato anche di minacce al premier Giuseppe Conte
– Uccise il suocero che aveva abusato della figlia: 35enne condannato a 20 anni
– Droga dall’Olanda, dall’Albania e dalla Germania, sgominate due organizzazioni: arrestate 22 persone
– Giugliano, sequestrata un’azienda per la gestione di rifiuti nella zona Asi: trovate irregolarità. Denunciate 2 persone
– Elezioni suppletive a Napoli, Napolitano sarà il candidato del M5S: ha ottenuto 708 voti alle parlamentarie

lunedì, 20 Gennaio 2020 - 10:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA