Tragica domenica di calcio: investono un gruppo di tifosi rivali uccidendo un operaio 39enne, 25 ultrà arrestati a Potenza

Ambulanza

La rivalità tra due squadre di calcio di Eccellenza finisce nel sangue. Una storia assurda quella accaduta ieri in Basilicata, dove al termine di un match tra due squadre rivali un tifoso è stato investito ed ucciso da un gruppo di ultrà dell’altra squadra e un secondo è rimasto gravemente ferito. Per l’omicidio sono scattati 25 arresti e oggi presso la Prefettura di Potenza si svolgerà il Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza.

La dinamica dell’investimento è stata ricostruita dalla polizia. L’uomo investito, Fabio Tucciariello, nella vita operaio,  era un tifoso della Vultur Rionero, che milita nel campionato di Eccellenza lucano e si trovava nei pressi della stazione di Vaglio, a pochi chilometri da Potenza, quando è stato investito insieme ad altri quattro tifosi che erano insieme a lui. Tucciariello è morto sul colpo, un altro uomo è in condizioni gravissime all’ospedale San Carlo di Potenza.

Ad investirli, una Fiat Punto guidata da un 30enne tifoso della squadra rivale, il Melfi, che è stato poi arrestato e si trova in carcere. Arrestati e finiti ai domiciliari altri 24 tifosi della Vultur Rionero.

«Sono sconcertato, il mio primo pensiero va ai familiari del ragazzo deceduto. Aspettiamo che venga chiarita la dinamica dei fatti – ha commentato il presidente della Figc Gabriele Gravina – Di certo il calcio non può essere preso come pretesto per compiere atti di violenza, sia dentro che fuori gli stadi».

Le due squadre rivali peraltro non dovevano nemmeno giocare insieme, ieri. La diciannovesima giornata prevedeva la sfida della Vultur a Brienza e del Melfi a Tolve, ma le due tifoserie sono venute in contatto durante il tragitto per arrivare agli stadi, prima in un’area di servizio e poi nei pressi della stazione di Vaglio teatro dell’incidente mortale.  Erano le 14, i supporter della Vultur viaggiavano su due minibus che in quel momento erano fermi. D’improvviso, per cause da accertare, la Fiat Punto con a bordo tre tifosi del Melfi li ha investiti uccidendo sul colpo Tucciariello e ferendone altri tre, dei quali uno in pericolo di vita.

Il governatore Basilicata, Vito Bardi, ha parlato di «delinquenti, che la devono pagare cara» ed ha annullato in segno di lutto l’inaugurazione di una scuola a Tramutola, vicino Potenza.

Il prefetto di Potenza, Annunziato Vardè, ha convocato per oggi alle ore 9, una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Alla riunione – secondo quanto reso noto all’Ansa dallo stesso prefetto – parteciperanno i presidenti delle due società, i sindaci di Melfi e Rionero in Vulture e il presidente della Regione Basilicata, Vito Bardi.

Leggi anche:
– 
Crolla parte di una palazzina a Catania, non ci sono feriti: i vigili del fuoco fanno evacuare sette nuclei familiari 
– Trattamento dati personali e contratti non richiesti, il Garante multa Eni Gas e Luce: pagherà 11,5 milioni di euro
– Napoli, le suppletive per il Senato mettono d’accordo Pd-Dema: prove generali per le Regionali e le Comunali? Incognita Iv
– Nuoro, uccise la ex moglie e ferì il suo compagno: condannato all’ergastolo
– Sorrento, drogata e stuprata nel ristorante: condannati il titolare de ‘I Giardini di Tasso’ e la sua co-imputata
– Dress code alle corsiste, il pm: Bellomo a processo, l’ex giudice accusato anche di minacce al premier Giuseppe Conte
– Uccise il suocero che aveva abusato della figlia: 35enne condannato a 20 anni
– Droga dall’Olanda, dall’Albania e dalla Germania, sgominate due organizzazioni: arrestate 22 persone
– Giugliano, sequestrata un’azienda per la gestione di rifiuti nella zona Asi: trovate irregolarità. Denunciate 2 persone
– Elezioni suppletive a Napoli, Napolitano sarà il candidato del M5S: ha ottenuto 708 voti alle parlamentarie

lunedì, 20 gennaio 2020 - 08:28
© RIPRODUZIONE RISERVATA